menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Regione, la ricetta rosa già archiviata nella RM D - RM G al 56 percento

Procede speditamente l’introduzione della ricetta informatica in tutto il Lazio. Di fatto in metà del territorio regionale la vecchia ricetta rosa è stata già archiviata.

Procede speditamente l'introduzione della ricetta informatica in tutto il Lazio. Di fatto in metà del territorio regionale la vecchia ricetta rosa è stata già archiviata.

DATI GENERALI: Ad oggi, complessivamente, la nuova modalità prescrittiva è utilizzata dal 63% dei medici di medicina generale ed è prassi nel 98% delle farmacie, cioè ormai la quasi totalità. Le ricette lavorate con il nuovo metodo sono state fino ad oggi 1 milione e 800mila.

ASL ROMA: la Asl dove maggiore è l'adozione della ricetta informatica è la D (Ostia- Portuense) con il coinvolgimento del 85% dei medici di base e oltre il 99% delle farmacie. Nelle altre Aziende sanitarie romane invece il risultato è pari al 57% per quanto riguarda i medici, mentre simile alla D è la percentuale di coinvolgimento della rete farmaceutica. Più in ritardo i medici di base della Roma C (Eur) la cui adesione è ancora al di sotto del 50% (44,25%) del totale operante in quel territorio facendo registrare così il dato più basso in tutta la Regione.

ASL PROVINCIA ROMA: Nelle Asl della provincia di Roma si distingue la Roma F (Civitavecchia-Tiberina) con il circa il 75% dei medici attivi, seguita dalla Asl H (Castelli) con il 65%, e dalla G (Tivoli-Monterotondo-Colleferro) con il 56%.

ASL PROVINCE: in quelle a nord di fatto la ricetta rosa è scomparsa: a Viterbo ormai il processo di adozione della procedura informatica coinvolge ad oggi il 95% dei medici e il 99% delle farmacie. Lo stesso vale per Rieti perché anche qui la percentuale di adesione dei medici va oltre il 90% e quella delle farmacie si attesta al 95%. Un pò indietro invece l'adesione dei medici a Latina e Frosinone: nel primo caso si ferma al 56%, nel secondo al 62%. Il circuito delle farmacie invece presenta percentuali di adesione simili al resto della regione: 95.49% a Latina, 97.42% a Frosinone".

ENERGIA, REFRIGERI: "A PARIGI CON ECCELLENZE DEL LAZIO"

Con la Giornata Nazionale di lancio dei bandi 2016-2017 per Horizon 2020 che si è tenuta oggi, la Regione Lazio conclude una settimana di lavoro intensa su un settore strategico di fondamentale importanza: quello dell'energia, dell'efficientamento energetico, delle fonti alternative, della ricerca". Così l'assessore alle Infrastrutture, Politiche abitative e Ambiente della Regione Lazio, Fabio Refrigeri, durante l'assise di Horizon 2020, il più grande programma mai realizzato dalla Ue per la ricerca e l'innovazione.

"In queste ultime settimane - ha dichiarato Refrigeri - abbiamo spiegato il lavoro svolto su questi temi dalla Giunta di Nicola Zingaretti, dai cantieri aperti e scaturiti dalla Call 2007-2013 ai nuovi bandi della Call 2014-2020. Siamo intervenuti, a Firenze, alla 43° Assemblea europea della Conferenza delle Regioni periferiche e marittime, promotrice presso l'Ue della creazione di una strategia macroregionale per il Mediterraneo, delineando la nostra strategia per un migliore utilizzo dei fondi comunitari e nazionali nei settori delle infrastrutture, dell'ambiente, dell'energia. Il nostro obiettivo adesso è la partecipazione alla Conferenza di Parigi 2015 sul clima dove il Lazio arriverà con la forza del nuovo Piano energetico regionale, a cui sta lavorando, confermandosi terza regione all'avanguardia nel nostro Paese per efficientamento energetico. Saremo in Francia con due proposte di eccellenza su sostenibilità e qualità dei consumi, ci stiamo lavorando, con l'Europa e in Europa, mettendo a frutto una progettualità che si sta sviluppando tutta nella nostra Regione".

ZINGARETTI: MIO IMPEGNO E' SOLO PER REGIONE, ESCLUDO MIA CANDIDATURA A ROMA

"Leggo da retroscena giornalistici che si penserebbe a me come candidato più forte per il Sindaco a Roma per il centrosinistra. Lo interpreterei anche come il riconoscimento di un lavoro immenso di risanamento e rilancio fatto in questi tre anni alla Regione Lazio. Questo sicuramente è un dato importante.

Ma, come ho già detto da tempo, escludo questa ipotesi. I motivi sono noti. Chi mi conosce sa quanto le mie riflessioni sul mio ruolo siano tutte esclusivamente dedicate e concentrate a concludere un lavoro durissimo avviato in questa legislatura regionale e che dopo tre anni inizia a dare i suoi frutti. Sono convito peraltro che questo sia il modo più serio per dare il mio contributo al centrosinistra". Lo dichiara in una nota il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Il mistero del lago di Canterno o "lago fantasma"

  • Eventi

    Ciaspolando a Punta della Valle

  • Eventi

    Un Brindisi al 2021 da Pizzo Deta

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento