Politica

Regione Lazio, su Borgo Montello dati inquinamento ancora incompleti risultati definitivi saranno prontamente comunicati. Gemelli. Bilancio. Atac

In relazione alla diffusione di notizie relative alla presenza di presunti nuovi dati sull'inquinamento delle falde acquifere nella zona di Borgo Montello, la Regione Lazio precisa che tali dati non sono ancora disponibili perché incompleti.

In relazione alla diffusione di notizie relative alla presenza di presunti nuovi dati sull'inquinamento delle falde acquifere nella zona di Borgo Montello, la Regione Lazio precisa che tali dati non sono ancora disponibili perché incompleti. L'azione di monitoraggio delle aree a rischio inquinamento, infatti, è condotta attraverso i rilevamenti periodici di Arpa Lazio (Agenzia regionale per la protezione ambientale) che invia i propri report agli Enti locali competenti in materia (Regione, Provincia e Comune). La Regione Lazio, quindi, si è attivata ed è attiva in questo senso in ogni sede, secondo le precise procedure previste.

Un procedimento che da alcuni anni vede la collaborazione dell'Ispra (Istituto superiore per la ricerca ambientale) che, ad ogni rapporto trimestrale prodotto dall'Arpa, è chiamato ad interpretare i dati che emergono, secondo precisi procedimenti. Arpa Lazio ed Ispra hanno già prodotto report annuali (2009-2011 e 2011-2012) che hanno illustrato il significato degli elementi raccolti in merito all'esistenza e alla diffusione del fenomeno di contaminazione. In merito all'ultimo rapporto prodotto da Arpa, e consegnato agli Enti locali nel mese di maggio, è in fase di elaborazione una integrazione di carattere geologico da parte di Ispra, grazie alla quale sarà possibile ottenere un dato aggiornato che sarà prontamente comunicato. Scrive in una nota la Regione Lazio.

GEMELLI; ZINGARETTI, 'ACCORDO ESEMPLARE GRAZIE A DISPONIBILITA' DI TUTTI'

"L'accordo che ha permesso al Gemelli di sospendere dal mese in corso la cassa integrazione straordinaria per 130 lavoratori e l'annuncio che non ricorrerà alle risorse pubbliche per gli ammortizzatori sociali per tutto il 2014, è molto positivo. E' l'esempio di come, con uno sforzo comune, si può uscire dalla crisi. In base all'accordo siglato con i sindacati tutto il personale torna in servizio ad orario pieno, con il via libera a una riduzione concordata del 2% degli stipendi. Per questo voglio ringraziare i vertici del Policlinico Gemelli, sindacati e le parti sociali che hanno contribuito in modo determinante alla sigla di un accordo che è e resterà esemplare. La disponibilità di tutti i soggetti resta la condizione migliore per il raggiungimento dell'obiettivo comune: la tutela del diritto al lavoro". Lo dichiara il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti.

"Ciò non risolve la crisi, per uscire dal tunnel ci vorrà tempo, ma l'accordo - conclude Zingaretti - permette di guardare al futuro con maggiore ottimismo. In questa vicenda, proprietà e sindacati hanno scelto di giocare la partita del risanamento in campo aperto, sapendo che gli ultimi due mesi del 2013 e tutto il 2014 saranno decisivi per conseguire il risanamento gestionale ed economico del grande ospedale universitario che rappresenta una eccellenza del sistema sanitario regionale, e rilanciarlo. I lavoratori e la proprietà del Gemelli hanno scelto di investire insieme per dare una prospettiva positiva al loro futuro e a quello dell'ospedale".

BILANCIO, CELLI (CIVICA): BUCO NON DIVENTI PRETESTO PER TAGLI A SPORT

"L'esigenza di approvare il bilancio in presenza di un buco di 867 milioni, senza aumentare le tasse o tagliare i servizi essenziali, ha imposto scelte difficili ma necessarie, come quella di ridurre drasticamente i fondi stanziati allo Sport. Sostengo e apprezzo le dichiarazioni dell'Assessore allo sport Luca Pancalli in quanto fotografano un 'malessere' condiviso" lo ha dichiarato in una nota Svetlana Celli (Civica Marino) presidente della Commissione Personale, Statuto e Sport di Roma Capitale.

"Occorre però evitare che "crisi e buchi di bilancio" diventino nel futuro, un pretesto per tagli indiscriminati allo Sport, un settore tutt'altro che marginale e che da anni attende occasioni reali di rilancio. Per questo durante la discussione del Bilancio presenteremo in aula gli emendamenti necessari, perché ritengo che ci siano ancora spazi di manovra. Una volta superato lo scoglio del Bilancio il Comune ha il dovere di cambiare marcia, attraverso interventi mirati all'ottimizzazione ed al recupero degli impianti esistenti, anche con il coinvolgimento dell'iniziativa privata", ha aggiunto.

ATAC, VALERIANI (PD): SUBITO CHIAREZZA SU DOPPIA BIGLIETTAZIONE

Se le notizie riportate dal quotidiano 'La Repubblica' su una presunta doppia bigliettazione da parte di Atac - volta alla creazione di fondi neri per finanziare la politica - trovasse conferma, saremmo di fronte ad un caso clamoroso e gravissimo di truffa ai danni della collettività.

In attesa che gli organi preposti portino a termine le indagini, appare ancora più necessaria una discontinuità nella gestione delle aziende pubbliche della Capitale, che vanno rilanciate all'insegna della trasparenza e della chiarezza e di più efficaci piani industriali. Lo dichiara in una nota Massimiliano Valeriani, vicepresidente del Consiglio regionale del Lazio.

UMBERTO I; REGIONE LAZIO, DOPO INCONTRO CON VERTICI AZIENDA PRIORITA' A LAVORI URGENTI

I vertici dell'ospedale romano Umberto I sono stati ricevuti dalla Cabina di regia della Regione Lazio per discutere delle problematiche riguardanti alcune strutture all'interno dell'ospedale romano e dei danni riportati a causa del maltempo di questi giorni. Dopo aver affrontato le questioni riguardanti la farmacia, colpita dalla pioggia torrenziale di inizio settimana, e di altre strutture soggette a prescrizione, si è convenuto di dare la massima priorità ai lavori di estrema urgenza e di messa in sicurezza di quelle aree che, all'interno del nosocomio della Capitale, necessitano di un rapido e risolutivo intervento.

"Esprimo grande soddisfazione - spiega il direttore generale dell'Umberto I, Domenico Alessio - per la disponibilità dimostrata, anche in questa occasione, dal presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, per affrontare e risolvere i problemi dei grandi ospedali romani come l'Umberto I. Auspico che questa collaborazione, già di fatto alquanto positiva, possa divenire ancora più stretta e fattiva con la firma, ormai prossima, del protocollo tra l'Università La Sapienza e la Regione Lazio che agevolerà ulteriormente i rapporti di lavoro tra i due enti per offrire alla comunità un servizio ancora più efficiente e affidabile".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Regione Lazio, su Borgo Montello dati inquinamento ancora incompleti risultati definitivi saranno prontamente comunicati. Gemelli. Bilancio. Atac

FrosinoneToday è in caricamento