La regione Lazio ha chiesto una persona per il tavolo regionale tutela minori

Un lavoro fatto di perizia e quindi un giusto riconoscimento al distretto A

La Regione Lazio, con nota del Dirigente dottor  Mazzarotto, ha chiesto al Distretto Socio – assistenziale “A” di individuare un proprio rappresentante  quale partecipante  al “Tavolo Regionale per la Prevenzione degli Allontanamenti e la Tutela dei Minori. E’ quanto rende noto l’assessore ai servizi sociali distrettuali Fabio Di Fabio.

Importante riconoscimento per il distretto

“E’ un significativo riconoscimento – spiega Di Fabio - dato al nostro distretto in un momento importante che finalmente vede la costituzione di un Tavolo finalizzato a sviluppare politiche organiche e condivise sui minori, grazie al coinvolgimento dei Servizi Territoriali, delle Autorità Giudiziarie Minorili delle Associazioni del Terzo Settore e dei Genitori Affidatari.

Donare il futuro

Il nostro Distretto aveva già dato il proprio contribuito partecipando al Gruppo di Lavoro del febbraio scorso, per la definizione dei criteri di selezione dei partecipanti al Tavolo Regionale, i cui lavori erano partiti su sollecitazione della Campagna “Donare Futuro”.

Sostegni economici, sociali, psicologici

Le priorità che dovrà affrontare il Tavolo sono quelle di: garantire sostegni economici, sociali, psicopedagogici alle famiglie che adottano bambini disabili o ragazzi di età superiore ai 12 anni;  istituire un fondo regionale per l'accompagnamento all'autonomia dei neomaggiorenni che escono da percorsi di affido familiare o di accoglienza in una comunità; promuovere l'affidamento familiare e garantire alle famiglie affidatarie adeguati sostegni, tra i quali il rimborso delle spese che affrontano durante l'accoglienza di bambini e ragazzi e la stipula di apposite coperture assicurative, oltre che di favorire la diffusione dell'affidamento dei neonati privi di un ambiente familiare idoneo. Il nostro distretto – conclude l’assessore Di Fabio - continua a dimostrare di possedere una visione di sviluppo e promozione delle politiche sociali sul territorio, con un particolare riguardo a quelle persone, come i minori in difficoltà, che manifestano un maggiore bisogno di attenzione e cura ma anche maggiori potenzialità di emancipazione ed autorealizzazione positiva”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidenti stradali, choc e dolore per la morte della piccola Asia

  • Coronavirus, il Lazio resta zona 'gialla' ma Zingaretti emette nuova ordinanza

  • Paliano, è morto l’imprenditore Umberto Schina

  • Omicidio Gabriel, ergastolo al papà Nicola Feroleto

  • Coronavirus, oggi si deciderà se la Ciociaria e il resto del Lazio entreranno in zona arancione o meno

  • Scuola, mascherine inadatte: mamma ciociara scrive e la Ministra Azzolina risponde (foto)

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento