rotate-mobile
Sabato, 15 Giugno 2024
Politica

Regione, mafia capitale, Fazzone (fi): tempo scaduto per zingaretti é ora che si dimetta

Il tempo di nascondersi e di negare l’evidenza è terminato. Anzi, si è prolungato sin troppo a lungo. Le ultime indagini di Mafia Capitale hanno messo in luce come, dopo il Comune di Roma, anche il Pd che guida la Regione Lazio sia parte di un...

Il tempo di nascondersi e di negare l’evidenza è terminato. Anzi, si è prolungato sin troppo a lungo. Le ultime indagini di Mafia Capitale hanno messo in luce come, dopo il Comune di Roma, anche il Pd che guida la Regione Lazio sia parte di un sistema che nulla ha a che fare con trasparenza e legalità.

Se la Regione che cambia verso è questa è bene che si ponga fine a questo scempio che i cittadini non meritano. Dopo le dimissioni del capo di gabinetto ed ora del capogruppo del Pd che guida la maggioranza in consiglio regionale del Lazio, Zingaretti si assuma le proprie responsabilità e si dimetta. Meglio uno scatto di orgoglio e trasparenza oggi che attendere l’irreparabile e che ad uno ad uno quelli che dovevano essere i baluardi della legalità e della trasparenza cadano sotto la scure degli inquirenti”. Lo dichiara in una nota il coordinatore regionale di Forza Italia Lazio, Senatore Claudio Fazzone

MAFIA CAPITALE, FAZZONE (FI): “MARINO SI DIMETTA PER DIGNITA’ E LIBERI ROMA DA QUESTO DEGRADO UMANO E POLITICO”

“A questo punto Marino rimarrebbe impassibile anche davanti all’invasione delle cavallette in Campidoglio. Dal sindaco in bicicletta siamo passati al sindaco faccia di bronzo. Nulla riesce a scuotere Marino, neanche le evidenze che ogni giorno peggiorano il quadro della sua amministrazione. Siamo arrivati anche a contestazioni rispetto al restauro della sala del consiglio comunale e all’arresto di altre cinque persone. Siamo arrivati alla base di una amministrazione marcia dalle sue fondamenta e corrotta nella sua burocrazia e apparato. E questo è solo l’ultimo “appetito” emerso di quell’incredibile banchetto che aveva come pietanza Roma. Si volevano mangiare Roma, dicono i “bravi” di Mafia Capitale e Marino non può dirsi, o far finta, di essere estraneo a quanto sta avvenendo. Esiste una categoria che non è politica ma è umana che è quella della dignità. E Marino dovrebbe dimettersi, e subito, per dignità rispetto ai cittadini. La smetta quindi di cercare responsabilità negli altri o in chi lo ha preceduto, si assuma le sue responsabilità oggi e liberi Roma da questa amministrazione “truccata” nella sua immagine e degradata nel suo cuore. Marino seppur estraneo ai fatti non è estraneo alla sua amministrazione. Per questo è arrivato il momento che stacchi la spina”. Lo dichiara in una nota il coordinatore regionale di Forza Italia Lazio, Claudio Fazzone

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Regione, mafia capitale, Fazzone (fi): tempo scaduto per zingaretti é ora che si dimetta

FrosinoneToday è in caricamento