Venerdì, 22 Ottobre 2021
Politica

Regione, nuova spending review, ok da commissione bilancio

La IV commissione Bilancio, partecipazione, demanio e patrimonio, programmazione economico-finanziaria, presieduta da Mauro Buschini (Pd), ha dato parere favorevole, con emendamenti sia d’opposizione sia di maggioranza, alla proposta di legge...

La IV commissione Bilancio, partecipazione, demanio e patrimonio, programmazione economico-finanziaria, presieduta da Mauro Buschini (Pd), ha dato parere favorevole, con emendamenti sia d'opposizione sia di maggioranza, alla proposta di legge regionale n. 147, vale a dire la nuova spending review regionale (o "collegato"), "Misure finalizzate al miglioramento della funzionalità della Regione Lazio: disposizioni di razionalizzazione e di semplificazione dell'ordinamento regionale, nonché interventi per lo sviluppo e la competitività dei territori e a sostegno delle famiglie".

"E' stata licenziata dalla commissione Bilancio una proposta di legge molto importante, frutto di un lavoro intenso, fatto di grande collaborazione tra maggioranza e opposizione e d'impegno anche da parte degli assessori che hanno partecipato ai lavori sia in audizione sia durante la discussione del provvedimento". A tirare le somme dei lavori della IV commissione sulla pl 147, iniziati lo scorso 7 aprile, è il presidente Buschini il quale ha aggiunto "un grazie particolarmente sentito all'assessore al Bilancio, Alessandra Sartore, per il lavoro svolto.".

"Nel merito - ha proseguito Buschini -, è una proposta che porterà cambiamenti significativi nella macchina amministrativa regionale e un'ulteriore riduzione della spesa della Regione Lazio. Penso alla riduzione del numero dei revisori nelle Asl. Penso alle norme sui servizi sociali e a favore delle attività produttive, al fondo a sostegno dei comuni, all'ampliamento della fascia di esenzione dall'aumento dell'Irpef. Ora, il provvedimento passa all'esame dell'Aula. Per quanto riguarda la commissione Bilancio, penso che sia stato fatto un lavoro eccellente.".

Nel corso dei lavori in commissione sono stati stralciati o soppressi quattro articoli del testo originario, mentre alcuni emendamenti hanno introdotto alcuni articoli aggiuntivi. Il testo che arriverà nell'Aula si compone dunque di 48 articoli. Tra gli altri, su richiesta dell'assessore Sartore è stato stralciato l'articolo relativo alle dismissioni dei terreni agricoli di proprietà della Regione Lazio, dopo che nel corso della discussione era emersa la richiesta di un approfondimento e di un disegno di legge ad hoc. E proprio con la presunta necessità di provvedimenti autonomi per molte materie toccate dal collegato che la consigliera Valentina Corrado (M5S) ha sostenuto la sua dichiarazione di voto contrario, affermando che "alcuni punti importanti sono stati cassati, mentre altri che invece avrebbero dovuto seguire un proprio percorso nelle apposite commissioni sono rientrati in questo provvedimento.".

Regione, Ricci, 'Agricoltura: su pacchetto giovani chiederemo intervento ministro Martina'

Si è svolta oggi l'Assemblea dei giovani agricoltori, indetta dalla Coldiretti, presso la Sala Tevere della Regione Lazio, per discutere con l'assessore alle Politiche dell'Agricoltura della Regione Lazio, Sonia Ricci della controversa situazione legata al Pacchetto Giovani (misura 112) del PSR 2007-2013.

"Vogliamo coinvolgere il ministro delle Politiche Agricole e Forestali, Maurizio Martina, uomo attento e sensibile - ha dichiarato l'assessore regionale all'Agricoltura Sonia Ricci - per risolvere un problematica giuridica e interpretativa con le norme comunitarie, ereditata al nostro arrivo. Abbiamo provato a sollecitare a livello europeo lo scorrimento delle graduatorie, ma purtroppo non abbiamo avuto riscontri positivi dalla Commissione Europea. Sentire giovani agricoltori minacciare il suicidio per l'assenza di un sostegno economico sulla base del quale avevano avviato la propria attività è un'esperienza dolorosa e drammatica non solo a livello umano, ma istituzionale".

"I giovani - ha continuato Sonia Ricci - non mi stancherò mai di ripeterlo, sono un valore fondamentale e imprescindibile per un'agricoltura innovativa che deve sapere e poter competere sui mercati, nazionali e internazionali. Il nostro impegno è sicuramente nel sostenere la battaglia della Coldiretti, contando e auspicando nella sensibilità e nell'aiuto dei nostri riferimenti istituzionali al Parlamento europeo".

MALTEMPO, SIMEONE (FI): "FRANE E RISCHIO IDROGEOLOGICO, LA REGIONE ASSENTE" "Maltempo, nonostante i continui appelli, la Regione Lazio resta una semplice comparsa. Le piogge di questi giorni stanno causando gravissimi danni a tutti i territori del Lazio. Le città sono in ginocchio e l'allerta frane aumenta colpendo soprattutto le località balneari. E' il caso di Gaeta, in provincia di Latina, dove si è verificato lo smottamento di diverse decine di metri cubi di terreno ha riguardato alla spiaggia di Fontania nota non solo per l'alto pregio paesaggistico ma anche per quello storico ed archeologico. L'incapacità di questa amministrazione di superare la dicotomia tra teoria e prassi, riducendosi alla semplice presa d'atto di quanto accade sul territorio a causa di una inconsistente programmazione finalizzata a prevenire il rischio idrogeologico è inaccettabile. Si continua a mettere a rischio la sicurezza dei cittadini. Nel Lazio, la provincia con il maggior numero di ettari a rischio è quella di Frosinone, con 497 ettari suddivisi nei 91 Comuni; segue Roma con 277 ettari a rischio in 116 Comuni, poi Viterbo con 195 ettari in 60 Comuni, Latina con 191 ettari in 32 Comuni e Rieti con 149 ettari in 73 Comuni. Da parte di Zingaretti e della sua giunta assistiamo a costanti prese d'atto dei danni causati dal maltempo quando basterebbe mettere a punto una politica di prevenzione e manutenzione dei territori a rischio per arginare il rischio idrogeologico. Prevenire significa ridurre i costi ed aumentare l'efficienza. Ma se non si verifica una inversione di tendenza nel metodo che questa Regione e il presidente Zingaretti utilizzano ignorando che il problema esista continueremo a mettere a rischio la vita dei nostri cittadini. La tragedia di Ventotene, quanto accaduto in Sardegna dovevano essere dei moniti ma passata l'enfasi del momento evidentemente sono stati dimenticati".
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Regione, nuova spending review, ok da commissione bilancio

FrosinoneToday è in caricamento