Politica

Regione, Ricci e Rosati, incontrate aziende agricole per linee strategiche PSR 2014-2020

Si è svolto presso il Consiglio Regionale del Lazio, il percorso di partenariato del nuovo Programma di Sviluppo Rurale per la regione Lazio. Un tavolo di confronto, organizzato dall'assessorato all'Agricoltura

Si è svolto presso il Consiglio Regionale del Lazio, il percorso di partenariato del nuovo Programma di Sviluppo Rurale per la regione Lazio. Un tavolo di confronto, organizzato dall'assessorato all'Agricoltura con la partecipazione di Arsial, che ha visto protagoniste le aziende del settore agroalimentare e che costituisce una delle tappe fondamentali per l'approvazione del PSR 2014-2020, che fa parte del Piano decennale per la crescita sviluppato dall'Unione Europea, la strategia Europa 2020.

"Oggi abbiamo definito le linee strategiche per il futuro dell'agricoltura per i prossimi sette anni. Un'idea di futuro - commenta l'assessore regionale all'Agricoltura, Sonia Ricci - sulla quale dobbiamo impegnare tutte le nostre energie. Perché l'agricoltura diventa una sfida di competitività, di qualità, di sostenibilità: una sfida per lo sviluppo della nostra regione e del nostro Paese. Pensiamo ad un'agricoltura che sia capace di dialogare con i mercati e che quindi sappia affrontare i temi organizzativi, i temi dell'integrazione di filiera, i temi dell'innovazione". "Pensiamo ad un'agricoltura - prosegue Ricci - che sappia valorizzare i suoi contenuti, dialogando con il consumatore, raccontando i suoi territori e le sue tradizioni; ad un agricoltore che possa accedere a servizi migliori, fruire di piattaforme della conoscenza più calibrate sui suoi bisogni, che possa investire sul suo futuro con una banca che gli sta vicino e non distante. Pensiamo, infine, a politiche che investano realmente sulle giovani generazioni, offrendo risorse e servizi adeguati. Da qui - conclude l'assessore Ricci - la scelta di investire al massimo nelle start-up agricole del Lazio, offrendo un premio d'insediamento pari a 75.000 euro". "E' prioritario - spiega Antonio Rosati, commissario straordinario Arsial - lo sfruttamento delle risorse economiche che l'Europa mette a disposizione per rendere fortemente competitivo il settore agroalimentare della nostra regione e per creare nuove e maggiori opportunità di lavoro per i giovani. In questa prospettiva il credito alle imprese è indiscutibilmente uno strumento fondamentale. Spetta alla ricerca un ruolo centrale ed è per questo necessario un dibattito costante con Università, centri di innovazione che siano la guida per le nostre politiche di sviluppo e la base per un nuovo corso dell'economia".

VALENTE: SOSTEGNO ALLO SCIOPERO DI DOMANI DEI LAVORATORI CALL CENTER

"Condividiamo le ragioni dello sciopero nazionale di domani che vede protagonisti i lavoratori dei call center. Un settore che occupa in tutta Italia circa 80.000 lavoratori e che versa in una grave crisi. Tra le principali cause della crisi del settore ci sono la delocalizzazione delle attività in Paesi al di fuori dell'UE nonché appalti al massimo ribasso che molto spesso è al di sotto delle retribuzioni minime previste dai contratti di lavoro".

Lo afferma in una nota l'assessore al Lavoro della Regione Lazio, Lucia Valente.

"Nella nostra Regione abbiamo incontrato i sindacati del settore e i lavoratori e l'azienda Almaviva che solo nel Lazio dà lavoro a circa 2mila persone e continueremo a seguire attivamente i lavori dell'indagine conoscitiva della Commissione Lavoro della Camera, iniziata a maggio. Come Regione - continua Valente - faremo tutto quello che è possibile per mantenere alta l'attenzione e trovare tutte le possibili soluzioni, anche in accordo con le altre Regioni". "Auspichiamo la risoluzione di un problema che non riguarda solo il Lazio - ha concluso Valente - a partire dallo sviluppo di un settore in crisi e dalla tutela dell'occupazione anche riconoscendo le diverse professionalità impiegate nei call center che soffrono invece di una forte deregolamentazione di tipo contrattuale e di lavoro".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Regione, Ricci e Rosati, incontrate aziende agricole per linee strategiche PSR 2014-2020

FrosinoneToday è in caricamento