menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Regione,  riorganizzato servizio trasporto. Pazienti in dialisi protagonisti del cambiamento

Riorganizzato il trasporto dei pazienti in trattamento dialitico, tenendo conto del fattore autosufficienza e definendo le relative tariffe. In base all’ultimo Rapporto Registro Regionale Dialisi e Trapianto del Lazio - Anno 2012 il grado di...

Riorganizzato il trasporto dei pazienti in trattamento dialitico, tenendo conto del fattore autosufficienza e definendo le relative tariffe. In base all'ultimo Rapporto Registro Regionale Dialisi e Trapianto del Lazio - Anno 2012 il grado di autosufficienza dei pazienti in dialisi nell'arco del periodo 1994 - 2012, ha fatto registrare un forte aumento della quota di persone completamente autosufficienti, che nell'ultimo anno ha raggiunto il valore del 46,1%.

L'incremento delle persone completamente autosufficienti è stato sostanziale perché è passato dal 18,8% del 1994 al 44,8% del 2012. La percentuale di persone non autosufficienti registrata è minima e cioè pari al 22,1%Da sottolineare che la diminuzione della percentuale di persone non autosufficienti negli anni 1994-2012 si è verificata nonostante il contemporaneo aumento dell'età media dei dializzati. Il provvedimento adegua e riformula completamente le norme vigenti e contenute nella delibera 1614/2001 ed è stato predisposto sulla scorta delle valutazioni in merito da parte della Commissione di Vigilanza sull'esercizio dell'emodialisi nel Lazio per il triennio 2013-2016, coinvolgendo le Associazioni dei pazienti e le Aziende del territorio regionale. Queste ultime acquisiscono il ruolo di vere e proprie protagoniste del cambiamento, in quanto incaricate di predisporre un piano attuativo aziendale, in materia di trasporto dei pazienti nefropatici, al fine di rivedere l'intero sistema dei trasporti nell'ottica del miglioramento delle prestazioni erogate. In questo caso sono i malati ad essere protagonisti degli atti che riguardano la loro vita e in futuro dovranno esserlo sempre di più.

Tra i punti cardine rivisti dal Decreto, oltre quindi ad una più congrua regolamentazione del trasporto, ci sono l'aggiornamento delle tariffe dei contributi per la dialisi domiciliare secondo il tasso di inflazione programmato, la realizzazione di un elenco delle organizzazioni che operano sul territorio, la puntualizzazione del diritto ai contributi a tutte le persone stabilmente residenti a qualsiasi titolo nella Regione Lazio. Lo comunica in una nota la Regione Lazio.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Il mistero del lago di Canterno o "lago fantasma"

  • Eventi

    Ciaspolando a Punta della Valle

  • Eventi

    Un Brindisi al 2021 da Pizzo Deta

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento