Regione, sociale: finanziato bando da 700mila euro per progetti solidali a Roma

E' online il bando da 700mila euro finanziato dalla Regione Lazio e rivolto alle organizzazioni di volontariato per sostenere progetti di pubblica utilità per l’accoglienza di persone con bisogni speciali a Roma.

giunta-regione-lazio

E' online il bando da 700mila euro finanziato dalla Regione Lazio e rivolto alle organizzazioni di volontariato per sostenere progetti di pubblica utilità per l’accoglienza di persone con bisogni speciali a Roma.

Al bando, gestito da Roma Capitale nell'ambito della prosecuzione delle iniziative regionali per il Giubileo della Misericordia, potranno partecipare le organizzazioni del volontariato iscritte da almeno sei mesi all'apposito registro regionale e che dispongano di una sede operativa a Roma.

Per l'assessore regionale alle Politiche sociali, Rita Visini, "il recente Giubileo è stato un'occasione preziosa di apertura e di accoglienza per milioni di persone arrivate a Roma e nel Lazio ma anche per le persone delle nostre comunità, in particolare quelle più fragili, come gli anziani o le persone con disabilità. Vogliamo che quest'onda di solidarietà continui anche oltre l'Anno santo ed è proprio l'obiettivo di questo bando".

Nel dettaglio, gli ambiti di intervento dei progetti sono quattro:

- volontariato municipale, ovvero attività intergenerazionali dai minorenni agli anziani a rafforzamento dei servizi sociali territoriali;

- tutori volontari, per il rafforzamento delle azioni di tutela dei minori con disagio e dei minori stranieri non accompagnati;

- volontariato solidale, a supporto delle iniziative di volontariato a favore delle comunità e dei quartieri di Roma;

- volontariato per i senza dimora, attraverso attività di ascolto, mediazione culturale e domiciliazione postale.

Ciascun progetto approvato, di durata annuale, potrà ricevere un finanziamento che va dai 12mila ai 26mila euro.

Le Organizzazioni di Volontariato interessate dovranno inviare le loro proposte progettuali entro le ore 12 del 22 giugno 2017, nelle modalità previste nell’avviso pubblico. L'intera documentazione è disponibile su www.socialelazio.it e sul sito di Roma Capitale. Lo comunica in una nota la Regione Lazio.

BUSCHINI: "DALLA REGIONE 6 MILIONI PER PROGETTI NELLE SCUOLE DEL LAZIO"

“Nuovi interventi della Regione Lazio per il mondo scuola. Sono stati varati, infatti, due bandi per supportare e finanziare progetti speciali per gli istituti del Lazio con una dotazione finanziaria complessiva di 6 milioni di euro. Di queste risorse, 2 milioni sono destinati all’avviso che prevede la concessione di contributi in favore delle scuole secondarie di primo e secondo grado del Lazio per sviluppare le attività didattiche di laboratorio e di relativo potenziamento. Il secondo bando da 4 milioni, invece, è finalizzato ad arricchire le esperienze formative degli studenti delle scuole secondarie di secondo grado del Lazio, in particolare degli allievi dell’ultimo biennio, ovvero quelli dei percorsi professionali del II e del III anno in condizione di svantaggio economico in soglia di reddito ISEE inferiore a 25 mila euro annui”. Lo dichiara in una nota l’Assessore Regionale Mauro Buschini.

“Con la prima misura – spiega l’Assessore Buschini - viene agevolato l’acquisto di strumentazione tecnica funzionale all’attività didattica di laboratorio prevista nel progetto, ad esempio strumenti di misurazione, musicali, per esperimenti, cavi, connettori, adattatori, acquisto di materiale informatico, videoproiettori, materiale ed attrezzature per ufficio, nonché elementi di infrastrutture per i laboratori come pareti mobili, infissi e impiantistica; ammissibili, altresì, spese per materiali di laboratorio connessi alle attività preposte, come solventi, reagenti, lampade e materiali vari. L’aiuto consiste nella concessione di un contributo per un importo massimo di 5 mila euro per istituti con popolazione fino a mille studenti e di 6.500,00 euro se si superano i mille studenti. E’ possibile presentare domanda dalle ore 9.00 del 10/05 fino alle ore 17.00 del 15/06/2017. Per la misura da 4 milioni i relativi progetti dovranno prevedere la realizzazione di visite di studio anche di più giorni in Italia o all’estero a scopo di orientamento professionale presso realtà produttive d’eccellenza, industriali e scientifiche, in Italia o in Paesi UE. Il costo massimo riconosciuto per il finanziamento del progetto in favore di ogni scuola ammissibile è pari ad 20 mila euro ed è concesso in base al numero degli studenti ammessi, alla durata dell’attività proposta e all’effettiva partecipazione alla stessa. Anche per questo bando la presentazione della domanda può avvenire esclusivamente in formato elettronico, dalle ore 9.00 del 10/05 alle ore 17.00 del 13/06/2017”.

UN MARE DI OPPORTUNITA’

La Regione Lazio ha presentato oggi, presso la Casa del Mare di Ostia di RomaNatura, il programma di iniziative e opportunità avviate e in programmazione per lo sviluppo dell’economia del mare.

Una giornata di studio e confronto sui temi legati allo sviluppo sostenibile, ambientale ed economico delle risorse legate al mare a beneficio dei territori costieri del Lazio: dalle opportunità del Fondo Europeo Affari Marittimi e Pesca, il FEAMP, alla pianificazione dello spazio marittimo, all’Area Marina Protetta delle Secche di Tor Paterno, al progetto Pesce a miglio zero, alla rete creata con il mondo Slow Food.

CRISTIANA AVENALI, consigliera Regione Lazio promotrice della Legge sulla filiera corta e il miglio zero commenta 'La Regione Lazio è l’unica tra le regioni italiane che nel promulgare la legge sulla Filiera Corta, che sostiene le eccellenze dei nostri territori, tutela la biodiversità, valorizza i prodotti sostenibili di qualità e la cultura della sana alimentazione, prevede anche il “Miglio Zero” ovvero la nascita di nuovi mercati e punti vendita per i prodotti ittici locali, pesce azzurro e pesce povero, inclusi quelli pescati nelle acque interne e dell'acquacoltura. Lo fa prevedendo un Bando rivolto a comuni, pescatori, associazioni, scuole e fondazioni, per realizzare campagne di conoscenza e valorizzazione dei prodotti ittici. E attribuendo un Logo di riconoscimento sia ai pescatori e alle cooperative che rispondono ai criteri della legge sulla Filiera Corta, sia alle attività di ristorazione, turistiche, di trasformazione e di vendita, operanti nel territorio regionale, che utilizzino i prodotti a Miglio Zero, al fine di costruire un circuito virtuoso di promozione e valorizzazione dell’attività ittica locale.

Con questo provvedimento la Regione Lazio si avvicina ancora più ai bisogni e al benessere dei propri cittadini/consumatori, alle proprie attività produttive, alla salvaguardia dei propri territori e del proprio mare, continuando quel percorso di costruzione di un nuovo modello di sviluppo, che coniuga occupazione, economia verde e qualità della vita.'

'L’Area marina protetta Secche di Tor Paterno oltre ad essere un tassello fondamentale del sistema dei Parchi di RomaNatura, rappresenta un’eccellenza del mare di Roma e del nostro Paese, con un patrimonio di biodiversità importantissimo, unica riserva completamente sommersa, che con le sue caratteristiche può considerarsi una vera e propria isola sotto il mare. - aggiunge MAURIZIO GUBBIOTTI, presidente Ente RomaNatura - Ma non è solo la biodiversità a farne un tesoro insostituibile, non solo per Roma. Questa “Isola sotto il mare” raccoglie in sé elementi di pregio importanti: habitat di grande valore naturalistico, un patrimonio ittico diversificato, una tradizione culturale e gastronomica legata alla piccola pesca professionale. Questo vuol dire che, pur mantenendo, anzi forse proprio per mantenere, la sua missione di salvaguardia della biodiversità, bisogna tornare ad essere più vicini alle persone, condividendo percorsi strategici con gli attori del territorio, favorendo una fruizione sempre più ampia, rispettosa e appassionata, ma giocando anche la sfida dello sviluppo locale, che passa per valorizzare la piccola pesca artigianale, effettuata con metodi ecosostenibili, un turismo più rispettoso del delicato equilibrio ambientale, una mobilità sempre più alternativa.

È necessario quindi un nuovo approccio nell’utilizzo del mare e delle coste, quel modello virtuoso che ci è imposto dall’Europa e per il quale la regione Lazio e la sua “Isola sotto il mare” hanno dimostrato, nella governance di questi ultimi quindici anni, di avere tutti i numeri e le idee e le infrastrutture per diventare un modello a livello nazionale, coniugando salvaguardia della biodiversità e fruizione sostenibile dell’area marina protetta. RIFIUTI, MINNUCCI (PD): "I CINQUE STELLE VOGLIONO TRASFORMARE LA PROVINCIA IN DISCARICA DI ROMA" "Il documento inviato dalla Città Metropolitana di Roma Capitale a tutti i sindaci del nostro territorio provinciale è un vero attentato alla loro intelligenza e a quella dei loro cittadini che, secondo la mappa allegata all'elaborato, saranno costretti a fare i conti con ipotesi di future discariche nei loro territori. Lo scopo del lavoro realizzato dal governo a Cinque Stelle della Città Metropolitana di Roma Capitale, infatti, è quello di fornire una mappatura delle aree idonee a ospitare impianti di trattamento, recupero e smaltimento rifiuti da poter mettere a disposizione delle amministrazioni locali. Quali sono e dove sono le aree che la Raggi e il suo M5S intendono utilizzare per istallare queste discariche? Dai puntini rossi posizionati sulla mappa, si evince che i grillini vogliono trasformare la provincia nella discarica di Roma come se il Grande Raccordo Anulare fosse un vero e proprio spartiacque tra due mondi diversi. In altre parole: Roma produce i rifiuti, i Comuni della sua area metropolitana li raccolgono e li smaltiscono. Sia chiara subito una cosa: questo non lo permetteremo. I primi a opporsi a questa ipotesi scellerata devono essere proprio i sindaci metropolitani che hanno 60 giorni di tempo per presentare le loro osservazioni a un piano fatto con i piedi che rischia di mettere in ginocchio i nostri territori creando una frattura sostanziale tra la città e il suo hinterland. Gli impianti per chiudere il ciclo dei rifiuti servono, anche urgentemente: ne siamo tutti consapevoli e in quest'ottica le Istituzioni hanno il diritto e il dovere di concorrere alla risoluzione di un problema che rischia di diventare sempre più drammatico. Proprio per questo, però, ciascuno deve fare la propria parte di lavoro: Roma in primis". Lo ha detto il deputato dem, Emiliano Minnucci, commentando il documento che la Città Metropolitana di Roma Capitale ha inviato ai sindaci metropolitani in merito all'individuazione di aree idonee per la realizzazione di discariche di rifiuti. PARCO MONTI AUSONI – 22 MAGGIO 2017: GLI ASSESSORI REGIONALI RITA VISINI E MAURO BUSCHINI A FONDI PER L’INIZIATIVA “INSIEME, NATURALMENTE”. L’Ente Regionale Parco Naturale Monti Ausoni e Lago di Fondi ha organizzato per lunedì 22 maggio con inizio alle ore 09.30 l’incontro “Insieme, naturalmente. Riflessioni e impegni per l’inclusione e la promozione sociale nelle aree protette”. All’iniziativa, che si terrà nella sala grande del Palazzo Caetani, in corso Appio Claudio 3 a Fondi, interverranno gli Assessori Regionali Mauro Buschini (Ambiente) e Rita Visini (Politiche sociali) per la presentazione del Piano Sociale Regionale 2017 – 2019. I lavori saranno diffusi in diretta sui social network del Parco Monti Ausoni seguendo l’hashtag #insiemenaturalmente. Seguiranno nei prossimi giorni i dettagli del programma.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Morte Ennio Marrocco, arrestato per omicidio stradale il conducente della BMW

  • Scontro frontale in via Appia, giovane padre muore sul colpo

  • Gravissimo incidente in A1, tir fuori controllo investe operaio e si sfiora la strage

  • Giovane carabiniere colleferrino trovato morto in caserma nel nord Italia

  • Cassino, lo straziante addio ad Ennio Marrocco. Domiciliari per l'autista della Bmw

  • Alessandro Borghese e “4 ristoranti” in Ciociaria: ecco la data della puntata

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento