Regione, trame capitale per fare luce sugli episodi più oscuri dell’Italia

Trame Capitale. Intervista con le storie | 29-30-31 maggio - 1 giugno | Roma

giunta-regione-lazio

Trame Capitale. Intervista con le storie | 29-30-31 maggio - 1 giugno | Roma

Gli autori di libri sulle mafie intervistati dagli studenti. Domande, interrogativi e dubbi sulle grandi storie sulla criminalità organizzata italiana, sulla memoria e sui protagonisti della lotta alle mafie. E’ il progetto messo a punto dalla Fondazione Trame, che da sette anni organizza e promuove a Lamezia Terme “Trame, festival di libri sulle mafie” unico evento nel suo genere e molti altri progetti di conoscenza attraverso i libri e la cultura.

Con questo progetto, che inverte i ruoli tradizionali, trasformando gli studenti in partecipanti attivi e consapevoli, il percorso avviato in Calabria dalla Fondazione Trame entra nelle scuole di Roma. Nasce così “Trame Capitale. Interviste con le storie”.

L’iniziativa, promossa insieme all’Osservatorio per la Sicurezza e la Legalità della Regione Lazio, in collaborazione con l’Associazione Antiracket Lamezia Onlus e l’Associazione Treccani Cultura, coinvolge cinque scuole di livello secondario superiore e oltre duecento alunni. Ogni istituto ha individuato un libro fra i cinque proposti, ognuno dei quali ha al centro fatti realmente accaduti, riproposti sotto forma di saggio o di romanzo, per raccontare le mafie di ieri e di oggi.

Gli incontri con gli autori e i protagonisti si svolgeranno direttamente nelle scuole nei giorni 29, 30 e 31 maggio 2017. La rassegna si conclude giovedì 1 giugno 2017 nella Sala Tirreno della Regione Lazio con lo spettacolo del regista e attore Vincenzo Pirrotta “Binnu Blues – Il racconto del codice Provenzano”, potente rappresentazione teatrale dei misteri legati a uno degli ultimi enigmatici capi di Cosa Nostra, tratto dal libro “Il codice Provenzano” di Salvo Palazzolo e Michele Prestipino - pubblicato da Laterza.

Attraverso la tecnica dell’intervista agli autori, preparata dagli studenti seguiti dai loro docenti e da alcuni giornalisti dello staff di Trame, è stato possibile approfondire temi ed episodi significativi del nostro Paese che sono troppo recenti per entrare a far parte del programma didattico, ma nello stesso tempo sono troppo lontani nel tempo per essere nella memoria dei ragazzi che, in alcuni casi, non erano neanche nati.

Il progetto si è sviluppato in tre incontri. Nel primo appuntamento, lo staff di Trame Festival ha presentato l’iniziativa e il libro scelto. Sono così stati forniti agli studenti alcuni elementi chiave per la lettura, cercando di sollecitare la loro curiosità e il loro interesse. Nel secondo appuntamento si è svolto un vero e proprio laboratorio in cui i ragazzi hanno predisposto una scaletta di domande che spaziavano dalla struttura narrativa del testo, fino ai legami esistenti fra la storia narrata e la realtà dei nostri giorni, passando per un approfondimento del racconto. Il terzo appuntamento è stato, infine, incentrato proprio sull’incontro con l’autore del libro e sulla conseguente scrittura dell’intervista o in alcuni casi di una videoregistrazione.

A coronamento di questa prima esperienza, ben accolta dal corpo docente, è stato organizzato un evento speciale con la partecipazione dell’attore Vincenzo Pirrotta.

Nell’occasione verrà presentata anche una produzione originale realizzata dalla Fondazione Trame in collaborazione con l’Istituto della Enciclopedia Italiana Treccani dal titolo “L’inganno delle parole”, quelle di cui le mafie si sono impadronite, mutando le originarie accezioni positive in significati aderenti ai valori propri della mafia e del malaffare.

“Abbiamo voluto prendere il pubblico delle scuole, troppo spesso usato come uditorio silente o passivo, e trasformarlo: renderlo partecipe e attivo”, dice Gaetano Savatteri, direttore del festival Trame. “I libri scelti sono stati studiati e analizzati dalle classi, trasformate in redazioni giornalistiche, per affrontare i mille dubbi, le domande e gli interrogativi, anche etici, che vengono aperti dalle storie di mafie del nostro recente passato e del nostro presente”.

“Trame con il suo festival dei libri sulla mafia è diventata su questi temi un’esperienza preziosa nel panorama nazionale” dice Gianpiero Cioffredi Presidente dell’Osservatorio per la sicurezza e la legalità della Regione Lazio. “La collaborazione con Trame su questo progetto non fa che rafforzare il nostro impegno sul terreno culturale ed educativo con una costante formazione delle coscienze che custodiscano il senso della legalità. Questo progetto, come tutti gli altri che facciamo rivolti ai ragazzi, sta dentro una consapevolezza che porta con sé visione e fiducia nel mondo della scuola, in un orizzonte caratterizzato da elementi chiave quali responsabilità, legalità, uguaglianza e democrazia”.

PATRIMONIO: REGIONE LAZIO, ‘AVVISO PUBBLICO PER LOCAZIONE ESTIVA AREA ANTISTANTE L’EX OSPEDALE FORLANINI’

“E’ stato pubblicato oggi sul BURL l’Avviso pubblico per la concessione in locazione nei mesi estivi, da Giugno a Settembre, dello spazio verde antistante l’ingresso principale dell’ex Ospedale “Carlo Forlanini”. La procedura avviata intende mettere a disposizione di soggetti pubblici o privati e dotati di personalità giuridica una porzione di circa 13.000 mq del giardino antistante l’ingresso di Via Ramazzini, per svolgervi una o più iniziative commerciali di carattere culturale, sportivo e per il tempo libero compatibili con il pregio ambientale e architettonico del sito.

L’iniziativa è finalizzata a incentivare forme sostenibili di valorizzazione economica e sociale dell’ex Complesso Ospedaliero ed è destinata a contribuire alla riscoperta e alla riconversione funzionale del bene a servizio di operatori economici e cittadini. Le domande di partecipazione all’Asta dovranno pervenire entro l’8 Giugno 2017 secondo le modalità contenute nell’Avviso consultabile sul sito

www.regione.lazio.it/rl_personale_demanio/?vw=newsDettaglio&id=33

SANITA’: REGIONE LAZIO, ‘SCREENING TUMORE MAMMELLA ESTESO FINO A 74 ANNI’

“Estesa fino ai 74 anni, su richiesta delle stesse donne, la campagna di screening senologico regionale. In questo modo la platea si allarga in modo significativo poiché fino ad oggi il focus della prevenzione era centrato sulla corte di donne dai 50 a i 69 anni, come da indicazioni nazionali. La norma è contenuta nel decreto che contiene il nuovo piano di prevenzione per la gestione dell’alto rischio del tumore della mammella, e che nel Lazio, interessa ogni anno circa 50 mila persone. La seconda novità contenuta nell’atto regionale firmato dal Presidente Nicola Zingaretti, è costituita dalla determinazione che i centri regionali di senologia per i primi cinque anni sono tenuti alla presa in carico e questo vuol dire che alla paziente devono essere garantiti tutti i controlli previsti ed i relativi accertamenti attraverso la modalità del richiamo attivo cioè senza che la donna interessata debba prenotarli o recarsi dal medico per la prescrizione dell’accertamento necessario. Tutto deve avvenire in automatico e la responsabilità è dei centri senologici che nel Lazio sono 15. Con questo provvedimento la Regione individua le modalità di accesso ai servizi di diagnostica senologica ed i successivi percorsi dei protocolli di sorveglianza con il coinvolgimento attivo di tutte le strutture facenti parte della rete”.

EVENTO FINALE DI SPAGHETTI&CINEMA A SCUOLA DI GUSTO CON IMMAGINI E RICETTE CON MARIA SOLE TOGNAZZI, MASSIMILIANO BRUNO E MASSIMO CIAVARRO

29 maggio |ore 10.30 |La Limonaia – Villa Torlonia Roma

Al via il gran finale di Spaghetti&Cinema, a scuola di gusto con immagini e ricette, progetto per le scuole promosso dalla Regione Lazio, Assessorato alla Formazione, Ricerca, Scuola, Università e Turismo con ARSIAL Agenzia Regionale per lo Sviluppo e l’Innovazione dell’Agricoltura del Lazio, a cura del Progetto ABC Arte Bellezza Cultura in collaborazione con Roma Capitale e con Roma Lazio Film Commission.

L’appuntamento è per lunedì 29 maggio alle ore 10.30 presso la Limonaia di Villa Torlonia, via Lazzaro Spallanzani, alla presenza di Nicola Zingaretti, Presidente della Regione Lazio.

La prima parte dell’incontro coordinata da Laura delli Colli, giornalista e critica cinematografica, vedrà come protagonisti Maria Sole Tognazzi, Massimiliano Bruno e Massimo Ciavarro, che racconteranno le loro esperienze sul set e il rapporto tra cinema e gusto.

La seconda parte della mattinata sarà invece una vera e propria sfida culinaria alla presenza di Luigi Nastri, chef dall’approccio minimalista di una chiara matrice mediterranea e grandi influenze internazionali.

Le scuole partecipanti si confronteranno a colpi di piatti di fronte a una giuria d’eccezione.

Saranno presenti inoltre l’amministratore unico di Arsial Antonio Rosati, il coordinatore del Progetto ABC Giovanna Pugliese e il Presidente di Roma Lazio Film Commission Luciano Sovena, insieme a rappresentanti delle istituzioni e del mondo della cultura.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Alessandro Borghese e “4 ristoranti” in Ciociaria: ecco la data della puntata

  • Morte Ennio Marrocco, arrestato per omicidio stradale il conducente della BMW

  • Giovane finanziere muore nel sonno, la tragedia nella notte

  • Scontro frontale in via Appia, giovane padre muore sul colpo

  • Giovane carabiniere colleferrino trovato morto in caserma nel nord Italia

  • Cassino, lo straziante addio ad Ennio Marrocco. Domiciliari per l'autista della Bmw

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento