Regione, trasporti lazio, su Roma-Civita Castellana-Viterbo 154 mln investimenti

“In merito ad alcune dichiarazioni del consigliere capitolino Enrico Stefano la Regione Lazio precisa che sulla ferrovia ex concessa Roma-Civita Castellana-Viterbo,

giunta-regione-lazio

“In merito ad alcune dichiarazioni del consigliere capitolino Enrico Stefano la Regione Lazio precisa che sulla ferrovia ex concessa Roma-Civita Castellana-Viterbo, a circa un secolo dalla costruzione, per la prima volta e grazie al Patto per il Lazio sottoscritto lo scorso Maggio con il Governo, vengono investiti 154 milioni di euro per l’ammodernamento e la messa in sicurezza dell’intera linea. A queste risorse vanno aggiunti circa 110 milioni di euro, affidati ad Atac, per le manutenzioni che la Regione Lazio sta rimodulando insieme al Ministero. Gli investimenti saranno orientati alla realizzazione del raddoppio della linea nella tratta Riano - Morlupo, alla sostituzione della linea aerea e della palificazione della tratta Sant’Oreste-Viterbo e per la ristrutturazione del piazzale ferroviario della stazione di Viterbo. Si ricorda inoltre che sono partiti i cantieri dei lavori per la messa in sicurezza e per l’eliminazione di 13 passaggi a livello a raso carrabili, pubblici, incustoditi nei Comuni di Civita Castellana, Fabrica di Roma e Corchiano. In più, la Giunta regionale del Lazio ha approvato il nuovo Contratto di servizio con Atac Spa per l’esercizio del servizio sulle ferrovie ex concesse, Roma-Lido, Roma-Civita Castellana-Viterbo e Roma-Giardinetti relativo al triennio 2017/2019. Il contratto, del valore di circa 95 milioni di euro, decorre dal 1 gennaio 2017 e termina a dicembre 2019. A garanzia della qualità del servizio erogato, nel Contratto è previsto un sistema di monitoraggio che ha come obiettivo l’innalzamento degli standard dell’offerta e la soddisfazione dell’utenza. Qualora i livelli stabiliti non fossero raggiunti, sono previste delle penali a carico del concessionario”. Così la Regione Lazio in una nota.

COTRAL: SCIOPERO 4 ORE, HA ADERITO IL 29,5% DEI DIPENDENTI

La percentuale di adesione allo sciopero di 4 ore indetto da Fit Cgil, Sul Ct e Faisa Cisal oggi, lunedì 23 gennaio, è stata del 29,5% del totale dei dipendenti dell’azienda in servizio nella fascia oraria interessata dall’agitazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidenti stradali, choc e dolore per la morte della piccola Asia

  • Gravissimo incidente in A1, tir fuori controllo investe operaio e si sfiora la strage

  • Anagni, dopo l'assurda morte della piccola Asia ora si prega per la sorellina

  • Coronavirus, novantasei infermieri marcano visita e la direzione avvia controlli a raffica

  • Scuola, mascherine inadatte: mamma ciociara scrive e la Ministra Azzolina risponde (foto)

  • Coronavirus, il Lazio resta zona 'gialla' ma Zingaretti emette nuova ordinanza

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento