Giovedì, 21 Ottobre 2021
Politica

Regione, trasporto pubblico, commissione: ok a modifica agevolazioni tariffarie

I cittadini del Lazio con un reddito ISEE non superiore a 23 mila euro potranno beneficiare di uno sconto del 30 per cento sull’abbonamento ai mezzi pubblici.

I cittadini del Lazio con un reddito ISEE non superiore a 23 mila euro potranno beneficiare di uno sconto del 30 per cento sull'abbonamento ai mezzi pubblici.

È quanto prevede lo schema di delibera di Giunta regionale che questo pomeriggio ha ricevuto parere favorevole all'unanimità dalla commissione VII del Consiglio regionale del Lazio, presieduta da Enrico Panunzi (Pd). Si tratta, come ha ricordato l'assessore Michele Civita, dell'applicazione di criteri che erano stati fissati dalla legge di stabilità regionale. A disposizione 10 milioni di euro che saranno utilizzati fino ad esaurimento.

L'agevolazione tariffaria riguarda gli abbonamenti annuali ai servizi di trasporto pubblico finanziati dalla Regione o di competenza della Regione. Un ulteriore sconto del 20 per cento, inoltre, è previsto per i cittadini che si trovino in particolari condizioni familiari, di disagio sociale o economico (come ad esempio un ISEE non superiore a 10 mila euro). Il documento dovrà ora tornare in Giunta per l'approvazione definitiva.

Allegate al parere anche due osservazioni approvate dalla commissione su iniziativa del consigliereFabrizio Santori (Gruppo misto). La prima chiede alla Giunta di prevedere che criteri e agevolazioni tariffarie siano pubblicate sulle home page dei siti delle aziende di trasporto pubblico operanti nel Lazio, la seconda invece domanda di estendere le agevolazioni per condizioni familiari o disagio sociale anche a mutilati e invalidi di guerra.

REGIONE, MOBILITÀ FRA RIETI E ROMA AL VIA SPERIMENTAZIONE BUS + TRENO

La Regione Lazio, insieme a Cotral e Trenitalia, riorganizza il servizio di trasporto pubblico per una mobilità intermodale al servizio dei cittadini.

Per cinque domeniche, a partire dal prossimo 15 marzo, Cotral e Trenitalia attiveranno in via sperimentale il nuovo servizio di trasporto intermodale ferro/gomma al fine di facilitare e rendere più agevoli gli spostamenti dei cittadini sul collegamento Rieti-Roma. In questa prima fase Cotral e Trenitalia hanno unificato le stazioni di Fara Sabina e Passo Corese e messo a punto un nuovo orario festivo di bus e treni che incrementa le corse tra il reatino e Roma, portandole dalle attuali 34 a 44 (+30%), con un aumento dell'offerta di 10 corse.

Inoltre, in via promozionale, nelle cinque domeniche (15/22/29 marzo e 5/12 aprile) i passeggeri in partenza da Roma e diretti a Rieti, acquistando un solo biglietto Trenitalia per Fara Sabina, potranno utilizzare lo stesso ticket di viaggio anche sui collegamenti Cotral da Fara Sabina/Passo Corese a Rieti. Con le stesse modalità, i passeggeri in partenza da Rieti e diretti a Roma,acquistando il biglietto Cotral da Rieti a Passo Corese/Fara Sabina potranno utilizzare lo stesso ticket di viaggio anche per i collegamenti di Trenitalia fino alla Stazione Roma/Tiburtina. Questa agevolazione, che si rivolge a una popolazione di circa 100mila abitanti, non solo si pone l'obiettivo di diffondere un nuovo modello di trasporto intermodale, ma potrà anche contribuire ad incentivare il turismo culturale ed eno-gastronomico del reatino.

Si tratta di una prima iniziativa voluta fortemente dalla Regione Lazio che ambisce a essere adottata in via definitiva. L'intermodalità è infatti uno degli obiettivi prioritari contenuti nel più ampio Piano Regionale Trasporti della Regione Lazio.

Grazie alla collaborazione fra istituzioni e aziende del trasporto pubblico locale, verrà erogato un servizio più moderno e capillare sul territorio regionale che garantirà un incremento delle frequenze dei collegamenti e il miglioramento delle condizioni di viaggio con effetti positivi sul decongestionamento del traffico da e verso la capitale.

TRASPORTI: ESTESE AGEVOLAZIONI A TUTTI I CITTADINI LEGARE AZIONI QUOTIDIANE A INTERVENTI PER VELOCIZZARE E MIGLIORARE TRASPORTI VERSO ROMA Il trasporto pubblico è un bene comune e in questa direzione va il provvedimento votato oggi in VII commissione che permettere l'accesso agli sconti per tutti i cittadini, ragazzi impegnati negli studi, giovani sopra i 30 anni che stanno concludendo un percorso di formazione e adulti con difficoltà economiche. Un passo importante che va però legato alle azioni strategiche che dovranno cambiare il modo di spostarsi nel Lazio, in particolare per rendere più veloci e confortevoli i viaggi dai territori verso la Capitale e viceversa.- Così Daniela Bianchi, consigliera del gruppo "PD" che oggi in commissione trasporti ha votato favorevolmente agli sconti sul TPL. -Con il provvedimento votato oggi in commissione, estendiamo le agevolazioni sull'acquisto degli abbonamenti per il trasporto pubblico anche ai cittadini che hanno superato i 30 anni. La misura infatti si applica a tutti i pendolari che con un reddito inferiore ai 23 mila euro avranno uno sconto del 30% sul costo totale. Per le persone con un reddito inferiore a 10 mila euro, per i minori orfani di uno o entrambi i genitori, per quelle famiglie numerose con almeno 4 figli a carico e per quelle mamme e quei papà che crescono un figlio da soli, l'agevolazione sarà alzata al 50%. Grazie al voto di oggi per tutto il 2015 aiuteremo quei cittadini e quelle famiglie più in difficoltà ma che non devono rinunciare al diritto di muoversi. Grazie al voto di oggi per tutto il 2015 aiuteremo quei cittadini e quelle famiglie più in difficoltà ma che non devono rinunciare al diritto di muoversi. AGEVOLAZIONI TRASPORTI LAZIO, Lupi (Pd): CON IL PARERE FAVOREVOLE DELLA COMMISSIONE PARTONO LE NUOVE AGEVOLAZIONI AI TRASPORTI! Roma, 10/03/2015 "Con l'approvazione del parere della VI Commissione consiliare sulla delibera sulla revisione delle agevolazioni tariffarie per i trasporti pubblici, oggi si è scritta una bella pagina per i pendolari del Lazio estendendo la riduzione degli abbonamenti a tutti i cittadini del Lazio, studenti e lavoratori". Lo dichiara in una nota stampa Simone Lupi, Vice Capo gruppo al Consiglio Regionale del Partito Democratico. "Abbiamo portato a termine l'iter avviato con la legge di Stabilità e grazie alla Giunta Zingaretti ed all'Assessore Civita, a cui va un ringraziamento particolare, abbiamo dimostrato la serietà e l'impegno della Regione verso i pendolari per estendere le agevolazioni anche a chi lavora ed a chi ha più di 30 anni! - sottolinea il consigliere Lupi - In questo modo diamo una risposta ai tanti giovani impegnati in stages e tirocini che non avevano diritto ad agevolazioni, ma soprattutto sosteniamo l'accesso al trasporto pubblico per i tanti lavoratori del Lazio che ora, con un isee inferiore a 23.000 euro (prima era 20.000), avranno accesso alla riduzione del 30%, oppure al 50% se con isee inferiore a 10.000, se nuclei monoparentali o con disabili o 4 figli a carico!". "Di fatto dopo 2 anni torna Metrebus, il sistema di agevolazioni presente fino al 2012 in Provincia di Roma, estendendolo alle altre province con un forte sostegno economico ai pendolari con disagio sociale - rivendica l'ex sindaco di Ciampino - Ora è importante che ci sia la massima comunicazione ai lavoratori per poter usufruire di questo diritto ed il mio auspicio, come espresso in commissione, è che si trovino le risorse, qualora servissero, per aprire il bando dopo l'estate in questo anno di prima applicazione." SIMONE LUPI, Consigliere Regionale del Partito Democratico Vice Presidente Gruppo Consiliare Partito Democratico
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Regione, trasporto pubblico, commissione: ok a modifica agevolazioni tariffarie

FrosinoneToday è in caricamento