menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Consiglio Regionale Lazio

Consiglio Regionale Lazio

Regione, Verso Parigi 2015: Avenali Trovare un accordo ai negoziati per il clima è un dovere di giustizia ambientale

Come ambientalista apprezzo moltissimo l’intervento di Papa Francesco al meeting internazionale “Giustizia Ambientale e Cambiamenti Climatici - Verso Parigi 2015”, che avviene a poco più di due mesi dall’Enciclica “Laudato sì”.

Come ambientalista apprezzo moltissimo l'intervento di Papa Francesco al meeting internazionale "Giustizia Ambientale e Cambiamenti Climatici - Verso Parigi 2015", che avviene a poco più di due mesi dall'Enciclica "Laudato sì". Anche questa volta il Papa ha rivolto l'invito a tutti, in particolare ai governanti dei Paesi, a fare giustizia ambientale e a non far fallire l'appuntamento di Parigi". Lo dichiara la consigliera regionale Cristiana Avenali, in occasione dell'incontro di oggi in Vaticano dove hanno partecipato numerosi esperti mondiali sul clima. "Il meeting inaugura un percorso che, passando per l'Assemblea Onu, porterà alla Conferenza sul clima di Parigi, momento storico per arrivare a un accordo vincolante che impegni tutti i Paesi a limitare le emissioni di Co2 per scongiurare il surriscaldamento globale, a favorire la sostenibilità energetica e a intervenire con nuove leggi che impediscano lo spreco di risorse. Dobbiamo attuare strategie di adattamento e mitigazione per rafforzare la resilienza al cambiamento climatico e ridurre i costi della gestione di tali rischi". Per la consigliera Avenali da sempre impegnata nella lotta per la tutela dell'ambiente non è più il tempo delle parole, occorre che l'impegno sia congiunto a livello mondiale e sia concreto a livello locale. "Il clima proprio come ha detto Papa Francesco è fortemente minacciato - prosegue la consigliera - e credo che lo sia soprattutto dalle attività umane che nell'ultimo secolo hanno favorito un aumento pericoloso della temperatura globale". In base al Quarto Rapporto di Valutazione dell'IPCC (Intergovernmental Panel on Climate Change), nell'ultimo secolo (1905-2005) la temperatura media della Terra è aumentata di 0,74 °C, mentre nei decenni precedenti al 1950 è aumentata a un tasso medio inferiore allo 0,06 °C per decennio. Il decennio 2002-2011, ad esempio, è stato di 0,47 °C più caldo del periodo di riferimento 1961-1990. Secondo molti studi sul tema, entro la fine del XXI secolo l'aumento della temperatura media globale potrebbe raggiungere i 4 gradi. Gli impatti sarebbero devastanti in particolare per i Paesi più poveri con conseguenze di sfollamento e ondate migratorie, i cosiddetti "climate refugees". "Ribadisco ancora una volta l'importanza di un Green Act per l'Italia e per la nostra Regione, percorso sul quale sto lavorando con un complesso di proposte legislative e interventi, intesi come indirizzo per azioni concrete e investimenti da fare per fronteggiare il dissesto idrogeologico, promuovere la mobilita' sostenibile e l'utilizzo di fonti alternative e assicurare una corretta gestione dei rifiuti" - conclude Avenali.

SANITA', SIMEONE (FI): "A RISCHIO GLI OPERATORI DELL'AUSILIARIATO NEGLI OSPEDALI DELLA PROVINCIA DI LATINA. CHIESTO IMMEDIATO INCONTRO A ZINGARETTI"

"Nuova tegola per i servizi sanitari della provincia di Latina. Il 31 dicembre 2015 scadrà la gara d'appalto che garantisce i cosiddetti servizi di ausiliariato nelle strutture ospedaliere della provincia di Latina. Circa 180 lavoratori rischiano il posto se la Regione non autorizzerà nell'immediato la Asl di Latina a procedere con l'indizione di una nuova gara d'appalto. Per questa ragione ho incontrato una delegazione di lavoratori del settore ed ho raccolto le loro preoccupazioni riguardo ad un futuro tutt'altro che certo. In questo contesto mi sono immediatamente attivato per chiedere al presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, di convocare urgentemente una riunione con le rappresentanze sindacali al fine di chiarire la situazione e soprattutto per evitare, come accaduto con la gara per i Cup del Lazio, di trovarci di fronte all'ennesimo bando privo delle adeguate garanzie per i lavoratori. Gli ausiliari svolgono un ruolo fondamentale, di supporto e collaborazione, con il personale infermieristico degli ospedali della nostra provincia provvedendo al trasporto dei farmaci, del materiale biologico, del vitto, al cambio della biancheria e dell'assistenza al malato. Non dare certezza di continuità a questi lavoratori si tradurrebbe non solo in un problema di natura occupazionale e sociale ma soprattutto andrebbe ulteriormente ad indebolire la qualità dei servizi erogati nelle strutture sanitarie della nostra provincia. Tra l'altro gli infermieri sono già in sotto organico e privarli di questo supporto fondamentale significherebbe paralizzare un intero sistema. Per queste ragioni Zingaretti deve convocare immediatamente un incontro, come già richiesto anche dai sindacati Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltucs Uil, per chiarire e verificare lo stato degli appalti in scadenza e procedere con rapidità all'indizione di una nuova gara nella quale siano date serie e certe garanzie ai lavoratori attualmente impiegati". Lo dichiara in una nota il consigliere regionale di Forza Italia, Giuseppe Simeone

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Il mistero del lago di Canterno o "lago fantasma"

  • Eventi

    Ciaspolando a Punta della Valle

  • Eventi

    Un Brindisi al 2021 da Pizzo Deta

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento