menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Regione, Zingaretti: “2,4 mln a forze dell’ordine per sale operative e nuovi mezzi”

La Giunta regionale del Lazio ha approvato oggi il Nuovo piano degli interventi per il “Patto per Roma Sicura”. Si tratta di 2,4 milioni di euro che sono stati recuperati grazie al lavoro in stretta sinergia con la Prefettura di Roma, una cifra...

La Giunta regionale del Lazio ha approvato oggi il Nuovo piano degli interventi per il "Patto per Roma Sicura". Si tratta di 2,4 milioni di euro che sono stati recuperati grazie al lavoro in stretta sinergia con la Prefettura di Roma, una cifra che altrimenti sarebbe andata persa e che adesso può essere impiegata per migliorare la sicurezza dei cittadini.

Infatti, il forte ritardo tra l'impegno assunto dall'amministrazione regionale nel 2009, e l'effettivo accredito della somma, avvenuto solamente con la Giunta Zingaretti, non aveva permesso alle istituzioni coinvolte di realizzare gli interventi previsti, creando un forte danno alla città di Roma. "La sicurezza della Capitale - dichiara il Presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti - è un mix di interventi: innanzitutto l'impegno, l'abnegazione e la professionalità delle Forze dell'ordine, ma anche una serie di investimenti mirati. Per questo oggi abbiamo destinato 2,4 milioni di euro al Patto Roma Sicura" per l'adeguamento delle sale operative e l'acquisto di attrezzature informatiche e il potenziamento del parco auto in dotazione delle Forze dell'Ordine. Quello fatto con la Prefettura è stato un lavoro intenso che ha permesso di ridisegnare il quadro degli interventi in base alle attuali esigenze della Capitale, tenendo presente in particolare la grande novità del Giubileo che, ovviamente, richiede l'impiego di energie straordinarie. Per potenziare le attività di prevenzione e di controllo del territorio abbiamo deciso di concentrare gran parte delle risorse, 1,3 mln di euro, per la realizzazione del piano di interconnessione delle Sale Operative della Questura di Roma e dell'Arma dei Carabinieri". "Con l'interconnessione delle Sale Operative realizziamo un sistema all'avanguardia utilizzando le migliori tecnologie disponibili, questo ci permette di offrire un servizio più tempestivo e efficiente. Ottimizzando i tempi del pronto intervento, infatti, possiamo dare risposte immediate alle richieste di aiuto, aumentando nei cittadini la percezione di vicinanza delle istituzioni e la fiducia nelle Forze dell'Ordine. Con un'azione di trasparenza e di scambio d'informazioni in tempo reale rendiamo più efficiente il coordinamento delle varie Forze di Polizia, contribuendo in modo significativo alla lotta a ogni forma di criminalità", così l'assessore regionale alla Sicurezza, Concettina Ciminiello.

21 luglio 2015

Nel dettaglio il piano degli interventi prevede

Euro 144.225 destinati alle Forze di Polizia per l'interconnessione digitale tra le sale operative delle forze di polizia priorità Polizia di stato e arma dei carabinieri.

Euro 480.750 destinati alla Questura di Roma per interconnessione tra sale operative, manutenzione evolutiva del sistema radio "com center'', adeguamento/sostituzione della matrice video per la gestione del sistema di videosorveglianza, implementazione sistema videosorveglianza

Euro 673.050 destinati al Comando Provinciale dei Carabinieri per interconnessione sale operative, realizzazione interconnessione videosorveglianza, adeguamento strutturale e tecnologico della centrale operativa di Roma; potenziamento parco auto, fornitura apparecchiature elettroniche ed informatiche

Euro 576.900 destinati al Comando Provinciale della Guardia di Finanza per il potenziamento del parco auto, n. 34 autovetture di servizio.

Euro 192.300 destinati alla Provincia di Roma per il potenziamento del parco auto, n.10 autovetture di servizio.

Euro 144.225 destinati al Comando Provinciale del Corpo Forestale dello Stato per completamento lavori ristrutturazione struttura immobiliare "Casale Strozzi'', potenziamento parco auto, n. 4 autovetture, acquisto di apparecchiature elettroniche ed informatiche compreso dotazione iniziale materiale di consumo.

Euro 96.150 destinati al Comune di Roma per potenziamento parco auto, n. 4 furgoni di servizio.

Euro 96.150 destinati al Reggimento Lancieri di Montebello per potenziamento del parco veicolare ed interventi strutturali. STADIO ROMA: REGIONE LAZIO RICEVE PROGETTO, PROSSIMA SETTIMANA GIUNTA PER ORGANIZZARE LAVORI

"La Regione Lazio ha ricevuto da Roma Capitale il progetto dello Stadio di Tor di Valle con l'allegata relazione. Da oggi la relazione e i progetti saranno presi in visione. La prossima settimana la giunta regionale discuterà una memoria per organizzare i propri uffici, affinché siano rispettate le modalità e i tempi previsti dalla normativa che regolamenta questa procedura".

Lo dichiara l'assessore alle Politiche del Territorio, alla Mobilità e ai Rifiuti della Regione Lazio, Michele Civita.

REGIONE LAZIO; ZINGARETTI, APPROVATO PROTOCOLLO SU CAMION BAR E TUTELA MONUMENTI

La Giunta Zingaretti ha approvato oggi la schema di deliberazione per dare il via libera al protocollo d'intesa tra Regione Lazio, Roma Capitale e Mibact in materia di tutela dei beni culturali e dei monumenti del centro di Roma e della conseguente incompatibilità di attività commerciali su aree pubbliche nelle suddette aree monumentali. Tale protocollo dà infatti attuazione alle disposizioni di cui all'articolo 52 del DLGS 42/2004 (Codice dei beni culturali e del paesaggio) così come modificato dagli articoli 2 bis e 4 bis del DL 91/2013 e dall'articolo 4 del Dl 83/2014 (decreto Franceschini). Con la delibera di oggi, a cui seguirà nelle prossime ore la sottoscrizione dell'accordo tra le tre istituzioni, la Regione Lazio ha aderito agli esiti del 'Tavolo Tecnico per il Decoro', costituito tra Roma Capitale e Mibact, che ha portato a individuare le aree monumentali meritevoli di tutela e le attività su aree pubbliche con esse incompatibili. Come è noto la vicenda è relativa all'incompatibilità e successiva ricollocazione dei camion bar e altre tipologie di commercio su aree pubbliche che sono state spostate dalle aree 'Colosseo - Fori Imperiali - Piazza Venezia - Piazza di Spagna - Trinità dei Monti e Piazza del Popolo.

"Abbiamo voluto rispondere in modo positivo e tempestivo ai rilievi della Corte Costituzionale - conclude il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti - circa la necessità di 'intesa tra Stato e Regioni' e l'attivazione di strumenti di leale collaborazione istituzionale sulle materie disciplinate dal decreto Franceschini. Per noi è fondamentale uno stile di governo che permette alle istituzioni di lavorare insieme in modo concreto per risolvere i problemi e in questo caso di offrire alla Capitale uno strumento in più per la tutela dei suoi monumenti più importanti".

ENTI LOCALI; ABBRUZZESE (FI): GOVERNO ASCOLTI SINDACI PER PROROGA TERMINI BILANCIO

"Sono convinto che il governo debba dare ascolto all'appello dei sindaci per quanto concerne la proposta di rinvio al 30 settembre per la presentazione dei bilanci da parte degli enti e la riduzione della stretta dovuta al patto di stabilità per le amministrazioni locali. Nella conferenza nazionale degli amministratori locali di Forza Italia, organizzata a Roma dal responsabile Enti Locali del partito, Marcello Fiori si è discusso soprattutto delle difficoltà oggettive nel far quadrare conti nei municipi". Lo ha dichiarato Mario Abbruzzese, vice presidente della Commissione Sviluppo Economico, Lavoro e PMI.

"Siamo tutti consapevoli, tranne Renzi, che forse fa soltanto finta di non sapere, in considerazione del fatto che fino a poco tempo fa era primo cittadino di delle principali citta della nostra nazione, che portare il bilancio in consiglio comunale ed approvarlo per molte città significherebbe andare incontro ad una drastica razionalizzazione dei servizi ed a rimetterci saranno soltanto i cittadini. Ma è di dominio pubblico che anche tagliando si andrà in contro ad un possibile aumento della pressione fiscale. Quindi, meno servizi e più tasse. E questo dovrebbe essere il nuovo modello portato alla ribalta dal centro sinistra per risollevare le sorti degli italiani?

Pertanto, voglio dichiarare senza mezzi termini di stare non solo dalla parte dei primi cittadini della nostra provincia, ma di tutti quelli della Regione Lazio che vivono e cercano di tirare avanti la baracca con quel poco che il governo mette a disposizione. Molti comuni rischiano il default, sarà fondamentale riuscire a creare ulteriori momenti di confronto a livello territoriale per essere tutti uniti e chiedere a gran voce a Renzi di rivedere i termini e i trasferimenti destinati agli enti locali". Ha concluso Abbruzzese.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Il mistero del lago di Canterno o "lago fantasma"

  • Eventi

    Ciaspolando a Punta della Valle

  • Eventi

    Un Brindisi al 2021 da Pizzo Deta

Torna su

Canali

  • Homepage
  • Ultim'ora
  • Cronaca
  • Zone e Quartieri
  • Sport
  • Politica
  • Eventi
  • Cinema
  • Economia e Lavoro
  • Salute
  • Attualità
  • Ambiente
  • Video
  • Foto
  • Notizie dall'Italia
  • Meteo
  • Segnalazioni
  • Opinioni
FrosinoneToday è in caricamento