menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Regione, Zingaretti: “ce l'abbiamo fatta, confermiamo non aumento irpef”

Ce l’abbiamo fatta e confermiamo l’impegno di non aumentare l’Irpef per l’80% dei contribuenti del Lazio, nonostante i sacrifici chiesti dal governo che, nella legge di stabilità nazionale, per il Lazio ammontano a 700 milioni di tagli. 

Ce l'abbiamo fatta e confermiamo l'impegno di non aumentare l'Irpef per l'80% dei contribuenti del Lazio, nonostante i sacrifici chiesti dal governo che, nella legge di stabilità nazionale, per il Lazio ammontano a 700 milioni di tagli. La nostra legge di stabilità regionale 2015 non è una promessa ma la realtà: abbiamo confermato l'esenzione dall'aumento per i contribuenti con reddito fino a 28 mila euro e per i nuclei familiari con reddito fino a 50 mila euro e con almeno tre figli a carico, prevista per il 2014, e in questi giorni stiamo estendendo tale esenzione per i contribuenti con reddito fino a 35mila euro. L'Assessorato al Bilancio sta lavorando per far approvare la norma in una delle prossime Giunte per poi portarla in Consiglio.

Un impegno, e non una promessa per 2milioni 350mila cittadini del Lazio che siamo stati in grado di garantire grazie al fondo taglia tasse di 200 milioni di euro alimentato anche dalle risorse derivanti dalla spending review effettuata in questi due anni". Lo dichiara in una nota il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti. LAZIO, RIGHINI (FDI) SUI MANCATI TAGLI ALL'IRPEF: "I NOSTRI SOSPETTI ERANO FONDATI" "Fin dall'inizio avevamo avuto il sospetto che dietro le promesse sul taglio dell'Irpef potesse nascondersi un 'tesoretto' da spendersi a fini elettorali e propagandistici". Così Giancarlo Righini, capogruppo regionale di Fratelli d'Italia, sulla mancata approvazione entro il 30 aprile dell'esenzione sull'aumento Irpef per i redditi fino a 35mila euro. A sostegno di quanto già dichiarato dal vicepresidente Francesco Storace, Righini stigmatizza il lassismo dell'Amministrazione Zingaretti, che "ha di fatto disatteso un impegno assunto in aula in occasione dell'ultima Finanziaria. Infatti la mancata presentazione della proposta di legge, entro il 30 aprile, termine previsto nella Legge di Stabilità, conferma i nostri sospetti. Una situazione inaccettabile - ha concluso Righini - in un Regione dove l'imposizione fiscale è tra le più alte d'Italia e in cui i cittadini di tutto hanno bisogno meno che di promesse che rimangano tali".
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Il mistero del lago di Canterno o "lago fantasma"

  • Eventi

    Ciaspolando a Punta della Valle

  • Eventi

    Un Brindisi al 2021 da Pizzo Deta

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento