Ferentino, Lega: "Fondi per il restauro del teatro, un risultato da condividere anche con chi si è impegnato da anni"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di FrosinoneToday

Bene la notizia con la quale verranno finanziati gli interventi di restauro del Teatro romano di Ferentino, sicuramente meno e discutibile la rivendicazione esclusiva del risultato da parte del Sindaco di Ferentino sul proprio account Facebook. A ben vedere, nel corso degli anni, a causa del silenzio dell’Amministrazione e del Sindaco nonostante gli appelli ed i solleciti avanzati, le attenzioni sul tema turismo e sui monumenti della Città di Ferentino, in particolare per quanto riguarda il Teatro Romano, sono state poste costantemente dalla Lega ( video sui social ed articoli), senza tralasciare ovviamente il FAI

ed il comitato spontaneo cittadino, e da ultimo l’impegno profuso dal professionista Avvocato Giampiero Vellucci che, come da articolo di Ciociaria Oggi del 10.05.2020, indirizzò su sua iniziativa un invito-diffida al ministro Franceschini a porre in essere tutti gli atti e i comportamenti amministrativi finalizzati alla immediata ripresa delle attività di scavo e di recupero, manifestando oltretutto la disponibilità, in caso di risposta negativa di “rilanciare", finanziando lui stesso l’opera.

Pertanto, il risultato ottenuto, positivo per la Città di Ferentino, è frutto dell’interesse mostrato fattivamente da più persone intervenute sul caso nel corso degli anni, e le stesse persone forse oggi sono state dimenticate; con loro andava sicuramente condiviso il merito di ciò. Ci auguriamo che questo intervento sia risolutivo nel recuperare tutto il teatro romano e non sia il solito spot d’immagine del momento. Il Consigliere Capogruppo in Consiglio comunale Lega Salvini Premier di Ferentino Berretta Maurizio Il Segretario Politico del Coordinamento della Lega Salvini Premier di Ferentino Patrizio Coppotelli

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento