Politica Arce

La XV comunità montana chiede alla Regione Lazio lo stato di calamità

La richiesta ufficiale è stata presentata per i notevoli danni subiti dagli olivicoltori a causa degli incendi dell'estate scorsa

La XV Comunità Montana ‘Valle del Liri’ ha chiesto alla Regione Lazio di procedere e porre in essere tutte le attività necessarie per dichiarare lo Stato di Calamità naturale, a seguito dei cospicui incendi che hanno devastato il territorio durante la stagione estiva, provocando un notevole nocumento al patrimonio boschivo e paesaggistico.

La richiesta del presidente Quadrini

“L’intensità dei roghi, oltre che ai boschi, con conseguenti problematiche ambientali e consistente aumento del rischio idrogeologico, ha nuociuto pesantemente alle attività produttive e alle colture, in particolar modo agli uliveti, causando danni ingentissimi agli olivicoltori. Pertanto in qualità di Presidente della XV Comunità Montana Valle del Liri – dichiara l’ing. Gianluca Quadrini –  ho scritto al Presidente della Regione on. Nicola Zingaretti, all’assessore all’Agricoltura, Caccia e Pesca on. Carlo Hausmann e all’Assessore all’Ambiente on. Mauro Buschini affinchè si adoperino per la dichiarazione dello stato di calamità utile a fornire un valido sostegno a quanti hanno subìto danni che minano il frutto del lavoro di una vita”.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La XV comunità montana chiede alla Regione Lazio lo stato di calamità

FrosinoneToday è in caricamento