Ripristino delle attività ambulatoriali, Magliocchetti scrive a D'Amato. Dalla Regione Lazio notizie incoraggianti

L'assessore regionale alla Sanità: "Stiamo lavorando affinché entro il mese di maggio, possano riaprire attività ambulatoriali"

Necessaria una programmazione per ripristinare le attività ambulatoriali, sia visite che prestazioni sanitarie, che da due mesi sono state sospese come misura di prevenzione attuata nel Lazio per il contrasto alla diffusione del Coronavirus. A farne richiesta è il consigliere comunale di Frosinone e delegato al Consiglio nazionale Anci, Danilo Magliocchetti, che ha inviato una lettera all’assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D’Amato.

Riapertura ma con le dovute cautele

“L’importante ed efficace sistema di protezione sanitaria messa in atto nel Lazio – scrive Magliocchetti – ha consentito fortunatamente fino ad oggi, che il virus non avesse una estesa diffusione, come invece avvenuto in altre Regioni italiane. In virtù di tali confortanti risultati, pur mantenendo tutte le cautele e misure adottate fino ad oggi nella Regione, in termini di prevenzione, e mantenendo sempre rigorosamente monitorata la curva dei contagi, è necessario, tuttavia, che gli ospedali e i presidi sanitari del Lazio, siano orientati verso una lenta ma costante normalità, anche indirizzata al potenziamento della rete ospedaliera territoriale”.

Magliocchetti: "Definire la programmazione"

“Da quasi 2 mesi, ormai, siamo in presenza nel Lazio di un forte e non più sostenibile rallentamento nelle attività sanitarie, non legate al Covid-19. Sono tante le persone, infatti che, pur avendo da tempo effettuato la prenotazione tramite Recup devono evidentemente, a causa della disposta sospensione, ancora essere visitate o sottoposte ad esami, alcuni anche per patologie potenzialmente gravi. Deve essere definita, al più presto, una programmazione che deve tenere conto, in prima battuta del recupero delle prestazioni sospese, tra visite, prestazioni radiologiche, esami di laboratorio, ed altre prestazioni”. “Come è giusto e doveroso ripartire nella vita sociale, di relazione, nel commercio, nell’industria, e nei servizi, – conclude Magliocchetti – è allo stesso modo doveroso ripartire nei territori del Lazio, anche con una adeguata assistenza sanitaria di carattere generale, e non solo legata al Covid”.

L'assessore D'Amato

L'assessore alla sanità della Regione Lazio, Alessio D'Amato, ha diffuso una nota in cui comunica: "Stiamo lavorando affinché entro il mese di maggio, possano riaprire attività ambulatoriali. Negli ospedali la gestione delle emergenze non si è mai interrotta. Adesso si tratta di ripartire, e avverrà nelle prossime settimane, con la parte ambulatoriale, rimasta indietro in questo periodo. Per noi, quando si parla di misure di sicurezza per l'epidemia, le regole vanno nel pubblico e nel privato, poi se c'è qualcuno che ha comportamenti opportunistici, questo è un altro tema."

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Giovane finanziere muore nel sonno, la tragedia nella notte

  • Alessandro Borghese e “4 ristoranti” in Ciociaria: ecco la data della puntata

  • Morte Ennio Marrocco, arrestato per omicidio stradale il conducente della BMW

  • Scontro frontale in via Appia, giovane padre muore sul colpo

  • Giovane carabiniere colleferrino trovato morto in caserma nel nord Italia

  • Cassino, lo straziante addio ad Ennio Marrocco. Domiciliari per l'autista della Bmw

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento