menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
11178575_832427273514156_275842365_n

11178575_832427273514156_275842365_n

Roma, a lezione di diritti umani con il centro antiviolenza "Marie Anne Erize"

Il centro antiviolenza "Marie Anne Erize" di Tor Bella Monaca ha organizzato delle lezioni di diritti umani che si terranno in due diversi appuntamenti. Domani, 30 aprile e il giorno 11 maggio, il liceo "Edoardo Amaldi" di Tor Bella Monaca e il...

Il centro antiviolenza "Marie Anne Erize" di Tor Bella Monaca ha organizzato delle lezioni di diritti umani che si terranno in due diversi appuntamenti. Domani, 30 aprile e il giorno 11 maggio, il liceo "Edoardo Amaldi" di Tor Bella Monaca e il liceo "Cervantes" di Monteverde ospiteranno gli incontri per conoscere, dalla voce dei superstiti, la crudeltà della dittatura civico militare del regime di Videla in Argentina.

A spiegare ai ragazzi il valore della democrazia e la difesa della libertà saranno Diana Caggiano, Berardo Dri e Claudio Tognonato, tutti esuli argentini nel nostro Paese ed animatori del "Grupo di argentinos por la Memoria, Verdad y Justicia" e Bob Fabiani, scrittore. Per la lezione del giorno 11 maggio sarà presente anche Enrico Calamai, già console italiano a Buenos Aires e protagonista delle operazioni di fuga dei perseguitati dal regime.

"Si tratta di un primo ciclo di appuntamenti per il quale il centro antiviolenza Marie Anne Erize ha inteso rendere omaggio ai tanti che in Argentina sono stati vittime della dittatura e che non si sono salvati, condannati a morte da un regime feroce solo per il fatto di essere portatori di un messaggio di solidarietà o di libertà - ha spiegato Stefania Catallo, Presidente centro antiviolenza Marie Anne Erize - e questa è una pagina di storia che sembra lontana solo dal punto di vista temporale perche' tanta Italia era ed e' presente in Argentina. Iniziamo ora con due appuntamenti. Il prossimo anno poi cercheremo di rendere queste iniziative cadenzate e aperte al maggior numero possibile di scuole romane. Proprio perche' questa pagina nera della storia del Novecento sappia trasmettere alle nuove generazioni lo spirito di chi ha combattuto per la democrazia difendendo cosi anche la nostra libertà".

MR

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Il mistero del lago di Canterno o "lago fantasma"

  • Eventi

    Ciaspolando a Punta della Valle

  • Eventi

    Un Brindisi al 2021 da Pizzo Deta

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento