Roma, case di cura accreditate (aiop lazio e aris), con accordo cgil-cils e uil flessibilita’ nei contratti di lavoro

E’ stata siglata un’importante intesa tra le organizzazioni degli imprenditori della sanità privata accreditata del Lazio, AIOP Lazio e ARIS Lazio e CGIL-CISL-UIL.

Medici di Spalle

E’ stata siglata un’importante intesa tra le organizzazioni degli imprenditori della sanità privata accreditata del Lazio, AIOP Lazio e ARIS Lazio e CGIL-CISL-UIL.

“L’accordo raggiunto, sforzo e atto di grande responsabilità sociale da parte dell'imprenditore in un momento di crisi, arriva dopo una trattativa durata circa 6 mesi e dopo un periodo, durato circa dieci anni, in cui le case di cura accreditate, a causa del piano di rientro, hanno subìto numerosi tagli; nonostante tutto hanno cercato di resistere e garantire lavoro - ha detto la Dr.ssa Jessica Veronica Faroni, Presidente AIOP Lazio - L’accordo riconosce la possibilità di avere una percentuale di lavoratori con contratti diversi da quello subordinato per venire incontro alle esigenze di flessibilità a cui le tutte strutture si devono adeguare per rimanere al passo con le continue modifiche richieste dalla controparte Regionale”.

“Il settore del privato accreditato ha vissuto anni impegnativi e difficili durante i quali è proseguito il trend dei tagli e della diminuzione delle risorse, nonostante ciò il nostro settore, ha confermato di sapersi adattare per continuare ad erogare prestazioni di qualità. I dati confermano che la sinergia tra pubblico e privato è ancora vincente e che il privato accreditato è un valore aggiunto parte integrante e non solo complementare del nostro sistema sanitario,”, ha concluso la Dr.ssa Faroni

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“L'accordo è un grande risultato, sia per i dipendenti sia per le strutture stesse che in questo modo non si troveranno più nel caos normativo dei contratti di lavoro; inoltre la flessibilità prevista comunque garantirà la massima occupazione e modularità di gestione per le strutture. Attendiamo fiduciosi la ratifica da parte della Regione. Voglio ancora ringraziare tutte le parti che è hanno contribuito alla firma dell'accordo”, ha affermato Michele Bellomo Presidente ARIS Lazio

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Da Colleferro alla serie tv "Doc - nelle tue mani", la storia di Massimo Ciccotti

  • Coronavirus, muore il costruttore Gabriele Cellupica: Sora sotto choc

  • Giovane militare ciociaro muore nel sonno, choc in caserma

  • Picinisco, accoltellato un operaio mentre lavorava nel cantiere per il ripristino della frana

  • Alatri, Giuseppe Mazza muore in un letto di ospedale. Era rimasto ferito in un incidente con la sua moto

  • Coronavirus in Ciociaria, tamponi rapidi a 22 euro: autorizzati per ora 16 laboratori privati

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento