Giovedì, 28 Ottobre 2021
Politica

Roma, dopo il Referendum: rilanciare la riforma organica dell’Ordinamento delle autonomie locali. Una proposta in campo

Roma, martedì 14 marzo, ore 10:00. Sala Polifunzionale della Presidenza del Consiglio dei Ministri. Via di Santa Maria in Via, 37/B

Roma, martedì 14 marzo, ore 10:00. Sala Polifunzionale della Presidenza del Consiglio dei Ministri. Via di Santa Maria in Via, 37/B

Aree vaste, Province, Città Metropolitane e livelli intercomunali, partecipazione attiva dei cittadini, finanza locale e funzione degli amministratori locali: il risultato del referendum confermativo del 4 dicembre lascia aperta una serie di questioni sugli assetti e sul funzionamento del sistema delle autonomie locali tale da rendere inevitabili opportuni interventi correttivi. In questo contesto, il professor Luciano Vandelli, ha elaborato una proposta che, traducendo gli orientamenti politici e culturali di Legautonomie, è finalizzata alla definizione di una riforma organica dell'ordinamento delle autonomie locali, adeguata ai mutamenti avvenuti e senza arretramenti rispetto alle linee fondanti delle riforme tracciate in questi ultimi anni.

La proposta di Legautonomie verrà presentata a ROMA presso la SALA POLIFUNZIONALE DELLA PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI (Via di Santa Maria in Via, 37/B) il prossimo MARTEDÌ 14 MARZO a partire dalle ORE 10:00.

Interverranno, tra gli altri:

MARCO FILIPPESCHI , Sindaco di Pisa, Presidente di Legautonomie

LUCIANO VANDELLI , Docente dell'Università di Bologna

ANTONIO MISIANI , Deputato e Componente della V Commissione Bilancio

MATTEO RICCI , Sindaco di Pesaro e Responsabile del PD per le Autonomie locali Enti locali

NICOLA SANNA , Sindaco di Sassari, Coordinatore delle Città medie dell'Anci

ACHILLE VARIATI , Sindaco e Presidente Provincia di Vicenza, Presidente dell'Upi

GIANCLAUDIO BRESSA , Sottosegretario Presidenza del Consiglio

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Roma, dopo il Referendum: rilanciare la riforma organica dell’Ordinamento delle autonomie locali. Una proposta in campo

FrosinoneToday è in caricamento