menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
AS

AS

Roma, il mezzogiorno visto a Bruxelles:politiche e strategie per un vero sviluppo

Venerdì 9 ottobre 2015, alle ore 16, Auditorium CISL, Via Rieti, 9, Promoso dall’Associazione Ambiente e Società

Venerdì 9 ottobre 2015, alle ore 16, Auditorium CISL, Via Rieti, 9, Promoso dall'Associazione Ambiente e Società

Cause storiche e strutturali permangono nel determinare una condizione di arretratezza e disagio del Mezzogiorno d'Italia e di tutta l'area del Mediterraneo. Tale condizione è oggi aggravata dalle diverse crisi innescate da una globalizzazione non governata e lasciata nelle mani di mercati senza regole e senza scrupoli. Si producono eventi che muovono popolazioni intere, piuttosto che portare pace e sviluppo dove necessario. Misere esistenze di rifugiati e migranti divengono oggetto di sfruttamento e sono accolte da Regioni del Sud che hanno i loro stessi figli senza lavoro e sempre più spesso senza futuro. Nuove generazioni di laureati, speranza delle loro famiglie e dello Stato che li educano, migrano per avere un semplice lavoro che dia loro dignità. Il cuore d'Europa sembra pulsare solo nel suo estremo Sud, che come sempre, fornisce straordinari esempi di solidarietà umana. Eppure, non è solo la geopolitica a suggerire che la parte bassa dello Stivale, immersa nel Mediterraneo, è piattaforma di lancio di una speranza per interi paesi che guardano all'Europa come alta espressione di civiltà umana. La gente del sud è ancora convinta, nei fatti: "che è dando, che si riceve!" ed attende con pazienza che i suoi sforzi vengano riconosciuti ed una nuova stagione di sviluppo, per sé e per gli altri, venga varata per sopperire ai guasti di un mondo elitario che sembra volere adornarsi d'indifferenza. Se l'Europa deve essere UNA, che sia! Ma, essa deve ricordare che il suo stesso sviluppo e soprattutto la sua stessa sicurezza, anche militare, passa attraverso lo sviluppo del Mezzogiorno d'Italia e di quei paesi del Mediterraneo che ad essa guardano con speranza.

PROGRAMMA

Presenta: AMEDEO SCORNAIENCHI - Presidente Associazione Ambiente e Società

Introduce: ANNA FALCONE - Esperta in Diritto dell'Unione Europeo

Modera: CINZIA DATO - Docente Universitaria

Intervengono:

ERNESTO ABATERUSSO - Consigliere Regione Puglia

MASSIMO BRUNO - Responsabile Relazioni Esterne Enel S.p.A.

EMILIO DE CAPITANI - Docente universitario, Direttore Fundamental Rights European Experts Group (FREE Group)

CARLO DE MASI - Segretario Generale Sindacato Lavoratori Elettrici Flaei Cisl

FEDERICA DIENI - Parlamentare 5 Stelle

ROCCO MORELLI - Direttore Scientifico Associazione Ambiente e Società

LUIGI SBARRA - Segretario Confederale CISL

GIUSEPPE SORIERO - Comitato di Presidenza SVIMEZ

Conclude: GIANNI PITTELLA - Presidente Gruppo S&D Parlamento Europeo

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Il mistero del lago di Canterno o "lago fantasma"

  • Eventi

    Ciaspolando a Punta della Valle

  • Eventi

    Un Brindisi al 2021 da Pizzo Deta

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento