Sabato, 24 Luglio 2021
Politica

Roma, incidente Boccea, Celli (civica): controlli contro illegalità e certezza della pena

Roma è da sempre una città accogliente e tollerante lo ha dimostrato in più di una occasione. Quello che non si può e non si deve tollerare è la delinquenza scellerata, a prescindere dalla nazionalità o dall’etnia. Chi vuole rimanere in Italia è...

Sveltana Celli

Roma è da sempre una città accogliente e tollerante lo ha dimostrato in più di una occasione. Quello che non si può e non si deve tollerare è la delinquenza scellerata, a prescindere dalla nazionalità o dall'etnia. Chi vuole rimanere in Italia è il benvenuto ma deve avere rispetto per il Paese che lo ospita e vivere nella legalità" lo ha dichiarato Svetlana Celli (L. Marino) consigliere comunale di Roma Capitale.

"Il grido di esasperazione di un quartiere sotto shock - continua - a seguito di un episodio di folle criminalità che ha scosso profondamente tutti i romani, dimostra come insicurezza e degrado siano problemi pressanti per i cittadini che si sentono abbandonati dello Stato. Lasciando da parte le basse polemiche dei populisti di turno, quello che occorre con urgenza è un'azione coordinata tra le istituzioni - Prefettura, questura, Comune - per rispondere alle preoccupazioni dei cittadini".

"In questo senso - conclude - la prevenzione deve essere il vero punto forte di questa strategia, attraverso controlli a tappeto, dentro e fuori i campi rom. Questi ultimi dovranno essere sempre più ridotti al fine di regolarizzare tutti gli occupanti, garantendo un efficace contrasto alle situazioni di illegalità che con l'attuale sistema trovano terreno fertile. Oltre a ciò è necessario che nel nostro Paese ci sia una reale certezza della pena per cui chi - italiano o straniero - si rende responsabile di episodi criminali sia perseguito e paghi realmente per quanto ha fatto".

XV MUNICIPIO, MASINI-OTTAVI-TORQUATI: APERTA 'LA PORTA DEL DIRITTO'

E' stata inaugurata la 'Porta del Diritto' del XV Municipio, un servizio di orientamento legale gratuito, aperto a tutti i cittadini, che si avvale delle competenze degli avvocati della Camera di Conciliazione di Roma su questione di varia natura come dispute condominiali, controversie familiari, locazioni, separazioni, recupero crediti, rapporti con aziende che erogano servizi pubblici, integrazione dei cittadini stranieri, tutela del diritto alla salute e all'istruzione, controversie sul lavoro.

"La Porta del Diritto festeggia quest'anno nel Comune di Roma i 10 anni di attività e quella di oggi è sicuramente una giornata di sole per i diritti e la legalità nel territorio del XV Municipio. Si tratta di un servizio giusto, utile e gratuito, che può fornire un aiuto anche a chi non può permettersi un supporto legale. Gli avvocati presteranno la propria opera senza lasciare il proprio nome e perciò senza un secondo fine, una dimostrazione di senso civico che ci stimola a proseguire nei tanti progetti sulla partecipazione che stiamo mettendo in campo ", ha dichiarato Paolo Masini Assessore a scuola, sport, politiche giovanili e partecipazione di Roma Capitale.

"Ringraziamo innanzitutto gli avvocati della Camera di Conciliazione di Roma per la loro preziosa collaborazione che garantirà competenza e serietà ai cittadini. L'obiettivo è unire giustizia e semplificazione offrendo agli utenti uno strumento per vedere tutelati i propri diritti con conseguente risparmio di denaro. Questo servizio era stato chiuso nel 2009 dalla precedente amministrazione municipale, ma grazie alla risoluzione presentata dal consigliere Pica e alla collaborazione tra il Municipio e Roma Capitale anche il XV° avrà la sua Porta del Diritto", ha affermato Michela Ottavi Assessore alle Politiche Sociali del XV Municipio.

"Così come molte altre iniziative che abbiamo messo in atto in questi due anni, la Porta del Diritto è un servizio che va nella direzione della partecipazione e del coinvolgimento del nostro territorio

TORQUATI-PARIS: PARTITI I LAVORI ALLA VORAGINE DI VIA DELLA STAZIONE DI CESANO

"Nella giornata di ieri, giovedì 28 maggio, è stato eseguito il primo intervento alla voragine di via della Stazione di Cesano che ha riguardato la delimitazione e l'iniziale sistemazione dell'area di cantiere, che proseguirà nei prossimi giorni.

Possiamo invece annunciare che da oggi, venerdì 29 maggio, inizieranno ufficialmente i lavori presso il cantiere e da questa mattina verranno eseguiti i carotaggi necessari a definire i dettagli dell'intervento e a comprendere al meglio la tenuta del sottosuolo. Da lunedì 1 giugno cominceranno contestualmente i lavori per la verifica del posizionamento dei sottoservizi come acqua, luce e gas. Abbiamo chiesto al Dipartimento di anticipare l'inizio dei lavori per la realizzazione della prima fase del progetto che ormai è definito e formalizzato, guadagnando così di fatto una settimana.

Una prima stima della durata dei lavori per ripristinare la strada è di circa 8 settimane. Esprimiamo il nostro apprezzamento per il lavoro che sta svolgendo il Dipartimento Lavori Pubblici di Roma Capitale che si è attivato fin da subito prendendo in carico questo progetto e riuscendo in sole due settimane ad aprire un cantiere su un'opera così complessa e delicata".

Lo comunicano Daniele Torquati Presidente del XV Municipio ed Elisa Paris Assessore Lavori Pubblici.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Roma, incidente Boccea, Celli (civica): controlli contro illegalità e certezza della pena

FrosinoneToday è in caricamento