rotate-mobile
Mercoledì, 19 Gennaio 2022
Politica

Roma, Parlamento: Italia-Cina, Carella (Pd): Accordo su sicurezza alimentare é opportunità crescita

"Il protocollo d'intesa siglato ieri presso il dipartimento di Scienze di base e applicate per l'ingegneria dell'universita' La Sapienza tra lo stesso Ateneo e l'istituto cinese Nanjijing-Institute for product quality inspection,

"Il protocollo d'intesa siglato ieri presso il dipartimento di Scienze di base e applicate per l'ingegneria dell'universita' La Sapienza tra lo stesso Ateneo e l'istituto cinese Nanjijing-Institute for product quality inspection, nel quadro di un accordo strategico sull'impiego di tecniche laser applicate alla sicurezza alimentare, rappresenta un'opportunita' da cogliere per la crescita e il confronto con una realta' all'avanguardia come quella cinese". Lo dichiara, in una nota, il deputato del Pd e membro dell'associazione parlamentare Italia-Cina, Renzo Carella. "L'accordo rappresenta un primo passo per una collaborazione sempre piu' cospicua tra le due realta' e contribuira' a far crescere le comunita' italiana e cinese", aggiunge Carella.

CANNABIS, SPILABOTTE (PD) A SALVINI: "NON FA MALE, COME IL SESSO. LEGALIZZARLA INSIEME A PROSTITUZIONE"

"A Salvini che ha sostenuto di preferire la legalizzazione e la regolamentazione della prostituzione, anziché della cannabis dico: e perché non entrambe? Non fanno male né il sesso, né le canne". Lo dice la senatrice del Pd Maria Spilabotte, presentatrice del disegno di legge per la regolamentazione della prostituzione.

"Io ho sottoscritto la proposta per legalizzare la cannabis - continua Spilabotte - e sono per regolamentare la prostituzione, sulla base dello stesso principio: il rispetto della libertà di autodeterminazione delle persone, quando non si limiti la libertà altrui, non si commettano reati, non si sia vittime di plagio o di sfruttamento. Lo Stato non può e non deve entrare nelle libere scelte che riguardano il corpo. Tanto più che sia il mercato che il sesso che quello della cannabis sono ora appannaggio della criminalità organizzata, che verrebbe messa alla berlina dalla legalizzazione. E' arrivato il tempo di fare un passo in avanti in questo senso anche in Italia".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Roma, Parlamento: Italia-Cina, Carella (Pd): Accordo su sicurezza alimentare é opportunità crescita

FrosinoneToday è in caricamento