Politica

Roma, riforma processo civile : non si disperdano esperienze preziose

Chiediamo una deroga alla permanenza massima di 10 anni per i Magistrati che già si occupano di diritto di famiglia

Chiediamo una deroga alla permanenza massima di 10 anni per i Magistrati che già si occupano di diritto di famiglia

AIAF - Associazione Italiana degli Avvocati per la Famiglia e per i Minori chiede in via d'urgenza una modifica legislativa volta a ottenere una deroga al termine massimo di permanenza decennale (previsto dall'art. 19 del Decreto Legislativo 5 Aprile 2006 n. 160 / Regolamento CSM 13.3.2008) nelle medesime funzioni / uffici per quei Magistrati che già si occupano di diritto di famiglia.

L'urgenza è determinata dal fatto il DdL. 2284 "Delega al governo recante disposizioni per l'efficienza del processo civile" prevede l'istituzione di Sezioni Specializzate per la Persona, le Famiglie e i Minori, nelle quali confluiranno ex lege in via preferenziale magistrati che abbiano già maturato esperienza in tema di famiglia e di minori.

Un'innovazione molto importante nel settore della Giustizia: è evidente che - in attesa che entri in vigore la Riforma - sarà necessario non disperdere le professionalità maturate sul campo proprio di quei magistrati che già da anni operano nel settore, i quali invece potrebbero "decadere" da tali funzioni, per compiuta decennalità.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Roma, riforma processo civile : non si disperdano esperienze preziose

FrosinoneToday è in caricamento