Roma, sulla protesta dei dirigenti scolastici interviene la sen. Spilabotte

La Senatrice Maria Spilabotte ha partecipato alla manifestazione indetta dai sindacati scuola Flc Cgil, Cisl Scuola, Uil Scuola e Snals Confsal, insieme ai rispettivi coordinamenti della dirigenza scolastica che si è svolta a Roma, davanti alla...

La Senatrice Maria Spilabotte ha partecipato alla manifestazione indetta dai sindacati scuola Flc Cgil, Cisl Scuola, Uil Scuola e Snals Confsal, insieme ai rispettivi coordinamenti della dirigenza scolastica che si è svolta a Roma, davanti alla sede del Ministero dell'Istruzione in viale Trastevere nella giornata odierna. La Senatrice Spilabotte, che aveva già presentato nelle scorse settimane una interrogazione parlamentare sui dirigenti scolastici che evidenziava come a fronte di maggiori responsabilità vi era stata una decurtazione dello stipendio con gravi conseguenze anche a livello pensionistico, ha incontrato i manifestanti che hanno ribadito le proprie perplessità sulle interpretazioni discutibili da parte del MEF delle modalità di calcolo delle retribuzioni dei dirigenti. Spiega la Senatrice Maria Spilabotte: "La vicenda delle decurtazioni subite dal fondo unico nazionale che pesa sui contratti integrativi regionali sulla retribuzione di posizione e di risultato della dirigenza scolastica relativi agli anni pregressi è un tema che è al centro delle attenzioni del Parlamento e del Governo. Il provvedimento della Buona Scuola, infatti, avrebbe dovuto rimediare con uno stanziamento specifico ma sulla cui gestione si stanno manifestando incredibili incertezze e ritardi, tanto da impedire la quantificazione delle risorse relative all'anno scolastico da mesi avviato. E' indubbio che con la riforma della Buona Scuola il Fondo Unico è stato incrementato in modo permanente di 26 milioni (lordo dipendente) a decorrere dal 2016 e finalmente si inverte il trend negativo che ha caratterizzato la quantificazione delle risorse destinate in passato all'istruzione. Il ministero ha recepito in parte le richieste che avevo fatto con l'interrogazione dei dirigenti scolastici ma restano ancora troppe incertezze in particolare sullo sblocco dei fondi e sul recupero delle somme mancanti degli anni pregressi. Considero comunque positivi sia i risultati ottenuti che l'incontro di oggi: mi farò promotrice di una nuova interrogazione parlamentare specifica sul tema in modo da poter rappresentare queste ulteriori istanze al Ministero".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Neve a Frosinone "quando nevicherà?" Cosa dicono le previsioni meteo

  • Giovane infermiera muore nel sonno, familiari e colleghi sotto choc

  • Coronavirus, la Ciociaria ed il Lazio in zona arancione: indice Rt e ricoveri oltre la soglia. Cosa cambia

  • Neve in Ciociaria, a Frosinone ed altri comuni chiuse le scuole lunedì 18

  • Tanta acqua e poco carburante nelle cisterne: denunciato titolare di un distributore (video)

  • Coronavirus in Ciociaria: il bollettino di giovedì 14 gennaio. Lazio ormai avviato alla zona arancione

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento