Martedì, 19 Ottobre 2021
Politica

Roma XV, Paris-Ribera: 6 novembre quarto tavolo mobilita’ sostenibile dedicato alle “zone 30

Giovedì 6 novembre alle ore 17, nella Sala Consiglio di via Flaminia 872, si terrà il quarto tavolo pubblico sulla mobilità sostenibile del Municipio Roma XV.

Giovedì 6 novembre alle ore 17, nella Sala Consiglio di via Flaminia 872, si terrà il quarto tavolo pubblico sulla mobilità sostenibile del Municipio Roma XV.

Invitiamo associazioni, comitati e cittadini a partecipare ad un incontro di confronto per iniziare a ragionare su come e dove realizzare le cosiddette "zone 30" in previsione dell'approvazione del nuovo Piano Generale del Traffico Urbano (PGTU).

Le Zone 30 sono aree della rete stradale urbana dove il limite di velocità è di 30 chilometri orari invece dei consueti 50 previsti dal codice stradale in ambito urbano.

La minore velocità consentita permette una migliore convivenza tra auto, biciclette e pedoni: i progetti dovranno prevedere interventi che favoriscano pedoni e ciclisti, come la riduzione dello spazio per la circolazione delle auto a favore di quello riservato alle piste ciclabili e ai percorsi pedonali, o la creazione di aree adibite a scopi sociali, percorsi pedonali protetti e altre opere legate alla mobilità sostenibile".

Lo hanno dichiarato in una nota l'Assessore alla Mobilità del Municipio Roma XV Elisa Paris e il Referente della Mobilità Sostenibile del XV Municipio Marcello Ribera.

MATRIMONI GAY, CELLI (CIVICA): "GARANTIRE DIRITTI E DIGNITA' PER TUTTI"

Sul tema dei diritti civili i comuni non possono continuare a combattere una battaglia impari contro il Governo. Il Sindaco Marino con la trascrizione dei matrimoni gay contratti all'estero ha voluto compiere un chiaro gesto di apertura e responsabilità in difesa delle forme familiari che ancora oggi, nel 2014, non sono riconosciute.", lo ha dichiarato Svetlana Celli, presidente della Commissione Personale, Statuto e Sport di Roma Capitale.

"Fino a che dal Governo nazionale non giungerà una risposta concreta sul tema delle unioni civili, il Comune di Roma ha il dovere di fare tutto quanto è nelle sue competenze per garantire l'uguaglianza dei propri cittadini. Proprio per questo è tempo che la delibera per l'istituzione del registro cittadino delle unioni civili sia discussa e approvata in Assemblea Capitolina. Basta rinvii, passiamo ai fatti".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Roma XV, Paris-Ribera: 6 novembre quarto tavolo mobilita’ sostenibile dedicato alle “zone 30

FrosinoneToday è in caricamento