Politica

Roma,  Zingaretti e Ravera : no chiusura volontà rilanciare e rifondare il teatro dell’opera.Solidarieta da Libersind

“Non c'è nessuna volontà di chiudere il Teatro dell'Opera nè tantomeno di lasciare qualcuno a casa. Al contrario, rispetto a una situazione drammatica e alla concreta ipotesi del fallimento, la scelta è quella di rilanciare l'Opera rifondando il...

"Non c'è nessuna volontà di chiudere il Teatro dell'Opera nè tantomeno di lasciare qualcuno a casa. Al contrario, rispetto a una situazione drammatica e alla concreta ipotesi del fallimento, la scelta è quella di rilanciare l'Opera rifondando il sistema delle relazioni e utilizzando un nuovo modo di lavorare che non intacchi gli artisti e i lavoratori. Anzi, nelle condizioni date, è necessario dare a tutti una nuova speranza fondata sul rilancio del Teatro. Chi l'ha fatto in Europa ha vinto.

Ora ci sono 75 giorni per valutare e decidere sulle caratteristiche di questo nuovo rapporto che potrà e dovrà vedere gli artisti protagonisti. Quest'anno abbiamo fatto di tutto per sostenere il Teatro versando in pochi mesi risorse che si aspettavano da anni. Noi lavoriamo per questo obiettivo, il rilancio dell'Opera, ricordando, in primo luogo a noi stessi, che gestiamo soldi dei cittadini che devono essere impiegati sempre con trasparenza e cura". Lo dichiara in una nota il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti

RAVERA: "VOLONTA' E' RILANCIARE ISTITUZIONE"

"Non c'è mai una soluzione unica, risolutiva e vincente, quando la cattiva gestione e le molte cattive abitudini hanno portato a disastri - economici e non solo - come quello dell'Opera di Roma. Ci deve essere invece una volontà comune di rilanciare questa importante istituzione culturale non soltanto romana ma italiana insieme a chi costituisce il corpo e l'anima dell'Opera, i suoi artisti. La faccenda è complicata come spesso accade nel mondo dell'arte e della cultura. Le istituzioni fanno la loro parte: la Regione ha versato all'Opera le risorse che le spettavano da tempo. Abbiamo fatto e faremo di tutto per tutelare la musica e chi vive di musica. L'amore per l'arte è indispensabile anche per chi l'arte la esercita per professione".Lo dichiara in una nota l'assessore alla Cultura e alle Politiche Giovanili della Regione Lazio, Lidia Ravera.

SOLIDARIETÀ AGLI ARTISTI DEL TEATRO DELL'OPERA DI ROMA DAL LIBERSIND

Il sindacato autonomo del Teatro dell'Opera di Roma Libersind Conf.sal, nell'esprimere profonda solidarietà a tutti i colleghi del coro e dell'orchestra per quanto sta accadendo, vuole denunciare la scellerata politica sindacale di Fials Cisal e Cgil che ha portato a tutto questo.

Non aver sostenuto il referendum sull'accordo sindacale recentemente sottoscritto anche dalla Segreteria territoriale della stessa Cgil di fronte all'Assessore alla cultura del Comune di Roma e comunque averne disconosciuto gli esiti positivi espressi dalla maggioranza dei lavoratori del Teatro, paventando ancora altri scioperi, denota una mancanza totale di responsabilità e lungimiranza che nel momento drammatico per l'occupazione che sta attraversando il Paese e soprattutto dopo la legge emanata dal Ministero della Cultura, espone gravemente i colleghi del Coro e dell'Orchestra a concreti rischi occupazionali dopo le decisioni del Consiglio di amministrazione del Teatro riguardo al futuro di orchestra e coro. Hanno voluto tirare troppo la corda, doveva essere prevedibile un risultato del genere.

Ci auguriamo che possano essere trovate tutte le soluzioni possibili affinché nessuno perda il proprio posto di lavoro e la nostra organizzazione metterà a disposizione tutte le proprie energie per limitare il danno arrecato.

Auspichiamo al contempo che si facciano al più presto le RSU, perché appare chiaro che il Teatro ha bisogno di una nuova classe sindacale, non solo per affrontare questa emergenza, ma per concludere il nuovo contratto integrativo che contenga anche tutte le garanzie occupazionali possibili per il personale a tempo determinato, attraverso una programmazione finalmente triennale per intraprendere un percorso di risanamento veramente condiviso e giusto per tutti.

Sub Comm. RSA Libersind Confsal Denise Lupi

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Roma,  Zingaretti e Ravera : no chiusura volontà rilanciare e rifondare il teatro dell’opera.Solidarieta da Libersind

FrosinoneToday è in caricamento