menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sant’Angelo Romano, presentato il progetto di agricoltura sociale della Cooperativa Sole & Vita

Giovedì 30 aprile, presso il Castello Orsini - Cesi a Sant’Angelo Romano si è svolto l’incontro di presentazione del progetto di agricoltura sociale “Il Fagiolo Magico” della Cooperativa “Sole & Vita”, progetto finanziato dalla Regione Lazio e...

Giovedì 30 aprile, presso il Castello Orsini - Cesi a Sant'Angelo Romano si è svolto l'incontro di presentazione del progetto di agricoltura sociale "Il Fagiolo Magico" della Cooperativa "Sole & Vita", progetto finanziato dalla Regione Lazio e dalla Comunità Europea.

Tra gli ospiti sono intervenuti: Martina Domenici, Sindaco di Sant'Angelo Romano, Tiziana Biolghini, Dirigente dell'Area Impresa Sociale e servizio civile della Direzione Regionale "Politiche Sociali, Autonomie, Sicurezza e Sport", Silvia Negri, Presidente della cooperativa "Sole & Vita", Marina Lucardi, Psicoterapeuta, Presidente per l'Area Centro Sud della Società Italiana di Mediazione Familiare, Antonio Mazzarotto, Dirigente Area Famiglia e Minori della Regione Lazio e Marco Cacioni, consulente agronomo. A moderare l'incontro Felice Vollaro.

Il Sindaco Martina Domenici ha salutato e ringraziato i presenti, esprimendo la sua soddisfazione: "E' il primo progetto di Società Agricola Cooperativa nel Lazio e abbiamo la fortuna di averlo sul nostro territorio - ha detto il Sindaco, ricordando l'importanza dei prodotti sani per l'alimentazione - dobbiamo ritornare all'agricoltura, alla genuinità delle nostre terre".

Il Presidente della Cooperativa, Silvia Negri, psicologa, ha ripercorso un po' la storia della Cooperativa spiegando il senso del connubio tra agricoltura e sociale:

"La Cooperativa Sole & Vita nasce nel 2012 da un piccolo gruppo di persone con l'obiettivo di promuovere un modello di agricoltura sostenibile, recuperare alcuni terreni agricoli in stato di abbandono e offrire a persone in difficoltà una possibilità d'inserimento e integrazione sociale attraverso il lavoro della terra - ha spiegato il Presidente - per il futuro vorremo che diventasse anche un punto di aggregazione a pochi passi dalla città". Per muovere i primi passi, la Cooperativa ha aderito al Programma di Sviluppo Rurale promosso dalla Regione Lazio.

Al momento è in contatto con gli Uffici Provinciali del Lavoro per l'inserimento di stagisti e tirocinanti con la voglia di imparare il lavoro della terra e ha già in attivo alcune collaborazioni con il Centro di Salute Mentale della ASL, con l'obiettivo di promuovere il benessere in persone portatrici di patologie attraverso il lavoro agricolo, in un ambiente sereno e accogliente. L'obiettivo per il futuro è di ampliare sempre più la Rete Sociale con Enti che si occupano di persone in difficoltà.

Venerdì 1 e sabato 2 Maggio la sede della Cooperativa è stata aperta al pubblico: per tutti gli ospiti passeggiate all'aria aperta, attività per adulti e bambini e poi la possibilità di gustare i prodotti coltivati, tornando ad immergersi, per qualche ora nella genuinità della terra e di tutti i suoi sapori.

Marta Rossi

(foto di Paolo Negri)

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Il mistero del lago di Canterno o "lago fantasma"

  • Eventi

    Ciaspolando a Punta della Valle

  • Eventi

    Un Brindisi al 2021 da Pizzo Deta

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento