rotate-mobile
Mercoledì, 22 Maggio 2024
Politica

Segni, il Com. residenti chiede al sindaco di risolvere il problema della cava

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO: Questa è la settimana degli “appelli” e anch’io voglio rivolgere un “appello” alla prof.ssa Boccardelli, Sindaco di Segni, affinchè risolva “il problema dei danni causati dalla escavazione di calcare dalla cava in via...

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO: Questa è la settimana degli “appelli” e anch’io voglio rivolgere un “appello” alla prof.ssa Boccardelli, Sindaco di Segni, affinchè risolva “il problema dei danni causati dalla escavazione di calcare dalla cava in via Traiana, km. 1”.

In questa e in altre circostanze ho sempre avuto rispetto della persona e del ruolo della Prima Cittadina; ora se raccoglierà il mio appello darà soddisfazione non a noi, ai Comitati cittadini e di quartiere o alle forze sociali e politiche di Segni e di Colleferro che sostengono e condividono questa battaglia, ma alla Sua Giunta per essere riuscita a mettere ordine nei conti economici del bilancio del Comune di Segni,senza aumentare le tasse ai cittadini, esordisce Costantino Di Pietrantonio.

La questione è molto sentita tra gli abitanti di Segni e Colleferro, che stanno cercando di costruire forme di coordinamento e di integrazione che vadano al di là del confine territoriale, con l’auspicio che la stessa collaborazione si realizzi, sui vari aspetti, tra i Sindaci dei due Comuni, a cui compete affrontare le problematiche sollevate.

Ora che il rapporto tra ricchezza e sfruttamento senza sviluppo del territorio si è invertito, la prospettiva di lungo periodo deve essere il recupero morfologico e il rinverdimento dell’area della cava, dopo decenni di dissennata estrazione.

Bisogna mettere mano ad uno studio urbanistico per la riqualificazione della zona di escavazione, perché “Sono circa 100 anni che la montagna è depauperata delle sue risorse naturali senza alcuna forma di ripristino e di controllo! Vogliono azzerarla a livello del mare per farci vedere all’orizzonte le spiagge del Tirreno?” (7.1.2016,/2016/01/segni-sulle-cave-non-si-placa-la-polemica/).

E’ una provocazione, commenta Ina Camilli, rappresentante del Comitato residenti Colleferro, ma ora non so fino a che punto lo sia, se ildirettore della Marangoni spa di Anagni è arrivato a proporre,in una sua recente intervista televisiva, di risolvere il problema sanitario della concentrazione delle polveri sottili, le PM10 nella valle del Sacco, di “eliminare le montagne e l’inquinamento non c’è più!” (26.2.2016).

Non ci possiamo sentire rappresentati da una classe politica spesso disattenta alle questioni locali e questo non è il pensiero dell’imprenditoria del territorio!

Costantino Di Pietrantonio, Cittadino di Segni

Ina Camilli, rappresentante Comitato residenti Colleferro

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Segni, il Com. residenti chiede al sindaco di risolvere il problema della cava

FrosinoneToday è in caricamento