Serrone, l'accordo sull'area di crisi complessa sblocca fondi per 10 milioni di euro

A luglio i bandi per le aziende, quelle locali in pole position

Bandi per 10 milioni di euro per le aziende di Serrone grazie all'accordo di programma siglato dalla Regione Lazio per la riconversione e riqualificazione industriale dell’Area di Crisi Complessa di Frosinone. L’Accordo interessa un’area di 46 Comuni (tra cui Serrone) e, dopo la firma di tutti i soggetti coinvolti, Invitalia potrà aprire, verosimilmente per il mese di luglio prossimo, un bando da  10 milioni di euro destinato alle imprese interessate a investire nell’area. Con l’approvazione definitiva del bando, diventerà pienamente operativa anche per l’Area di Crisi Complessa di Frosinone la riserva obbligatoria del 20% da inserire in tutti i prossimi  bandi regionali destinati alle imprese.

Un quinto sarà riservato alle imprese che vogliono investire

Ciò significa che in tutti i bandi regionali un quinto delle risorse sarà riservato alle imprese che intendono investire in una delle due Aree di Crisi Industriale Complessa regionali. (Frosinone e Rieti) "Uno scenario - afferma la consigliera Antonella Sperati - che interessa le nostre aziende in modo sostanzioso se si pensa che, tra le 195 manifestazioni di interesse ad investire arrivate a Invitalia, nei diversi ambiti settoriali, per definire i fabbisogni di investimento delle imprese, circa 50 riguardano le piccole e medie imprese del nostro Comune"

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le aziende di Serrone sono pronte

“Siamo soddisfatti – aggiunge il sindaco Natale Nucheli – perché tutto questo è stato possibile grazie al grande lavoro di interazione con tutte le attività di Serrone, creando così una banca dati completa che ci ha permesso di raggiungere facilmente le aziende per sollecitarne l'adesione. Non è un caso che un quarto delle richieste pervenute in provincia di Frosinone siano di Serrone, con le aziende che possono ottenere fondi per ammodernamento  tecnologico, ampliamento dell'azienda, acquisto di beni materiali e strumentali e aumentare anche il livello occupazionale”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Da Colleferro alla serie tv "Doc - nelle tue mani", la storia di Massimo Ciccotti

  • Coronavirus, muore il costruttore Gabriele Cellupica: Sora sotto choc

  • Giovane militare ciociaro muore nel sonno, choc in caserma

  • Picinisco, accoltellato un operaio mentre lavorava nel cantiere per il ripristino della frana

  • Alatri, Giuseppe Mazza muore in un letto di ospedale. Era rimasto ferito in un incidente con la sua moto

  • Coronavirus in Ciociaria, tamponi rapidi a 22 euro: autorizzati per ora 16 laboratori privati

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento