Sora, continui cambi di casacca in Amministrazione, Di Stefano: "Poniamo fine a questo spettacolo indecoroso"

Affondo dalla Lega sorana sulle ultime vicende del palazzo comunale di Corso Volsci. Temi importanti messi da parte per lasciar spazio ai giochi di poltrone dei singoli

“Poniamo fine a questo spettacolo indecoroso”. Inizia così una nota del nuovo direttivo della Lega  di Sora, intervenuto in merito alle ultime vicende che hanno caratterizzato le manovre di palazzo tra il sindaco De Donatis e la sua eterogenea maggioranza.

“Vorremmo affrontare argomenti relativi allo sviluppo delle aziende, del commercio, alla valorizzazione e rilancio del centro storico, al turismo, alla sanità, alla scuola, ai collegamenti stradali tirreno-adriatico, ospedale, sicurezza dei cittadini, temi sociali ecc. - dichiarano Luca Di Stefano e i responsabili della Lega a Sora - invece ci troviamo costretti ad assistere ad una costante messinscena di cambi di casacca di partito, travasi dalla maggioranza alla minoranza e viceversa. Tutto in nome della autopromozione dei singoli, del proprio tornaconto politico-elettorale, che non considera i reali problemi della città di Sora, le reali esigenze dei cittadini.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Noi chiediamo che si ponga fine a questo triste spettacolo e si inizi a dare risposte ai cittadini in primis sulla questione della farmacia comunale sulla quale nessuno pare voglia mettere la faccia. Nessuno si preoccupa di affrontare in modo risoluto i problemi di una città in agonia. Se è in grado di farlo, ci mostri come. Altrimenti, abbia un sussulto di dignità e ne tragga le dovute conseguenze. Sora” – conclude la Lega – merita ben altro. Merita di tornare a rappresentare un punto di riferimento economico e sociale del territorio che la circonda, di promuovere politiche di sviluppo che sappiano valorizzare le peculiarità di una città a vocazione artigianale, commerciale e turistica. La nostra città merita, in sostanza, di riprendere il cammino di progresso e benessere, interrotto ormai da troppi anni a causa di una evidente mancanza di visione politica”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I 5 borghi da visitare in Ciociaria

  • Ceccano, speciale elezioni: Caligiore in vantaggio, Corsi e Piroli confidano nel ballottaggio

  • Coronavirus in Ciociaria: uno dei 2 nuovi casi è un 51enne di Pontecorvo andato al pronto soccorso

  • Cassino, grave schianto tra auto lungo la Casilina in direzione Cervaro

  • Coronavirus, impennata di casi di positivi a Colleferro. Ecco cosa è successo

  • Omicidio Willy, gli aggressori percepivano il reddito di cittadinanza

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento