menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Umberto Geremia

Umberto Geremia

Sora, Amministrative 2021: Geremia pronto a scendere in campo con una lista civica. C'è già il nome

Dialogo aperto con il centrodestra, ma mette un veto sul consigliere di Fratelli d'Italia, Massimiliano Bruni.

Manca un anno alla prossima tornata elettorale di Sora, ma si inizia a parlare di strategie e alleanze. A mettere sul tavolo i primi punti in vista delle elezioni Amministrative 2021 è l'ex assessore al Bilancio, Umberto Geremia, che si è detto prontissimo a scendere in campo con una lista civica 'Sora 2021' che strizza l'occhio al centrodestra. Dialogo aperto con Forza Italia e Lega, e in parte anche con Fratelli d'Italia. Ma su un'eventuale alleanza con i componenti del partito di Giorgia Meloni, Geremia ha messo il veto: mai un accordo con il consigliere Massimiliano Bruni. 

Un programma snello

Le idee su chi avere al proprio fianco per le elezioni sono chiare, così come i punti del programma che precisa 'sarà snello e non faraonico' fatto di pochi punti che vanno dalla realizzazione del termovalorizzatore, suo cavallo di battaglia, alla gestione della Farmacia comunale concentrando molta attenzione sul rilancio del commercio con una programmazione anche per le attività domenicali di Corso Volsci. Lo scopo è quello di far tornare le persone a Sora ed arginare il triste fenomeno della chiusura dei negozi. 

Le idee per il rilancio di Sora

"Sora ha bisogno di cambiare", ha ripetuto più volte l'ex assessore che nel 2016 sostenne la candidatura del sindaco Roberto De Donatis, da cui per una serie di vicissitudini ha deciso di allontanarsi. A lui rimprovera alcune scelte messe in atto durante questi 4 anni di governo. Prima fra tutti l'aver municipalizzato la farmacia comunale facendola assorbire dall'Ambiente Surl. "La Farmacia deve tornare ad essere in parte del privato. Così rischia di chiudere definitivamente". Pollice in su sulla scuola di Renzo Piano; Geremia ha riconosciuto il valore del progetto ma ha ammesso di non credere nell'arrivo dei fondi per la realizzazione. Bene anche l'idea avanzata dal consigliere di maggioranza Alessandro Mosticone per la riqualificazione e valorizzazione del fiume Liri, così come il lavoro svolto dalla consigliera Floriana De Donatis per quanto riguarda il Distretto del tessile.

L'ecomostro da abbattere

Altra questione affrontata è l'ecomostro sull'ex Tomassi. Geremia non ha dubbi "va abbattuto. E mi impegnerò a trovare i fondi necessari per farlo". Così come non ha dubbi sulla necessità di attingere ai fondi europei per il rilancio della città dando vita ad uno staff che si occupi dei bandi e progetti. Più pulizia in città, più attenzione al decoro urbano, più opportunità per i giovani e per i commercianti, e più investimenti sul sociale. L'ex assessore si è espresso anche sulla pedonalizzazione del centro cittadino "bene, ma vanno create infrastrutture che consentano ai cittadini di parcheggiare nelle zone limitrofe". Umberto Geremia si prepara alla sfida del prossimo anno e lancia un invito ai cittadini che vogliono farsi avanti affiancandolo nella lista civica: "Pronto ad ascoltare chiunque voglia sposare il mio progetto per il rilancio di Sora". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Eventi

    Visita guidata all'Abbazia di Casamari

  • Eventi

    Le rovine di Porciano e il brigante Gasperone

  • Cultura

    Anagni, visite guidate in città

  • Eventi

    Alatri, il Cristo nel Labirinto e le Mura Ciclopiche

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento