menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il fotomontaggio ai danni di uno studente di Sora

Il fotomontaggio ai danni di uno studente di Sora

Sora, caso di omofobia. Il deputato Zan: “Occorre approvare la legge a tutela delle vittime”

Alla vicinanza espressa dal promotore della legge contro omotransfobia, misoginia e abilismo si accompagnano le stigmatizzazioni del fotomontaggio ai danni dello studente ciociaro da parte del presidente della Provincia Pompeo e dalla democrat Cerquozzi

Anche il deputato del Pd Alessandro Zan, promotore della legge contro omotransfobia, misoginia e abilismo, mostra vicinanza allo studente di Sora vittima di bullismo dettato dall’omofobia. Assieme a lui stigmatizzano profondamente il fotomontaggio, riportante la scritta “Sono frocio”, il presidente della Provincia Antonio Pompeo e la democrat Francesca Cerquozzi, responsabile dei Diritti della federazione provinciale del Partito democratico

Zan: “Occorre approvare definitivamente la legge” 

“Bisogna fare di tutto per tutelare lui e tutte le vittime di odio e violenza – dichiara il parlamentare dem Zan - Le Istituzioni non possono stare a guardare, per questo occorre andare avanti e approvare definitivamente la legge contro omotransfobia, misoginia e abilismo. In tutti i paesi occidentali esistono leggi che prevedono tutele rafforzate per persone oggetto di crimini d’odio. L’Italia è in ritardo e per questo accadono questi fatti tragici. La libertà di espressione non può più degenerare in incitamento all’odio e alla violenza”. 

Pompeo: “Abbiamo il dovere di insegnare il rispetto” 

“Contro ogni forma di violenza la parola chiave è responsabilità - esterna il presidente Pompeo - Lo è contro la discriminazione, l'odio razziale, l'omofobia, il bullismo. L'episodio accaduto a Sora, dove un ragazzo viene deriso per aver espresso il proprio pensiero e discriminato per il proprio orientamento sessuale, ci richiama a un preciso dovere. Dobbiamo agire con forza affinché la cultura del rispetto, della tolleranza e dell'accettazione dell'altro vincano sul sistema dell'odio e della violenza. Genitori, insegnanti, rappresentanti politici e delle istituzioni, gestori dei social network: abbiamo tutti il dovere di insegnare ai nostri figli i valori del rispetto e della comprensione”. 

Cerquozzi: “Costituiremo un tavolo permanente sui diritti” 

Così, infine, la componente della segreteria del Pd Frosinone Cerquozzi: “Siamo vicini al ragazzo di Sora vittima del grave episodio di omofobia. È l’ennesima dimostrazione di quanto sia necessaria una specifica tutela giuridica per le vittime di atti di violenza omotransfobica”. 

“Con la nuova segreteria del Pd - prosegue - come già annunciato, costituiremo un tavolo permanente che affronti le questioni legate ai diritti. Sarà un luogo di elaborazione, di strategie ed azioni concrete per la tutela dei diritti di tutte le persone. Un tavolo al quale chiameremo a discutere rappresentanti istituzionali, società civile e mondo accademico e che coinvolgerà tutte le associazioni comprese quelle che si occupano di disabilità, discriminazioni razziali, religiose e di genere”.  

“C’è tanto da fare ma saremo in prima linea per difendere i diritti di tutte le persone e per far sì che i tanti ragazzi vittime di violenza abbiamo la forza e il coraggio di denunciare. La politica - conclude - deve essere in grado di innescare una rivoluzione culturale su questi temi”. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Eventi

    Visita guidata all'Abbazia di Casamari

  • Eventi

    Le rovine di Porciano e il brigante Gasperone

  • Cultura

    Anagni, visite guidate in città

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento