Politica Sora

Sora, regolamento Dehors, la Petricca batte i pugni: "La maggioranza continua a non ascoltare"

"Mi sarei aspettata che nella nuova proposta di delibera del 22 gennaio, le questioni precedentemente sollevate, fossero state recepite"

Regolamento sui Dehors, le carenze evidenziate un mese fa dai consiglieri comunali di Sora, Serena Petricca e Fabrizio Pintori sono ancora lì. La Maggioranza non ha evidentemente 'captato' i segnali rispetto alle problematiche sollevate dai due consiglieri di opposizione che durante il Consiglio comunale del 16 dicembre chiesero il rinvio dell'approvazione della delibera con ritiro del punto all'odg. Punto che dopo un mese, il 22 gennaio, è tornato ad essere discusso nell'aula consiliare senza sostanziali modifiche. Troppe ancora le lacune presenti nello strumento che dovrebbe disciplinare la collocazione su suolo pubblico, privato d’uso pubblico e privato di elementi di arredo tipo “dehors”, annessi a locali con esercizio di somministrazione di alimenti e bevande, fatta salva la normativa di settore relativa ai circoli privati.

Emendamento bocciato

"Mi sarei aspettata che nella nuova proposta di delibera del 22 gennaio u.s., le questioni precedentemente sollevate, fossero state recepite dall’attuale maggioranza. - afferma ora la Petricca - È stato bocciato il mio emendamento che cercava di dare un contributo affinché lo stesso regolamento nonché le premesse dell'atto deliberativo fossero più esaustive possibili e si fornissero agli operatori commerciali tutte le indicazioni necessarie per poter installare appunto dehors a supporto delle loro attività commerciali.

Persistono le problematiche e la poca chiarezza

Non è possibile sentire dal sindaco De Donatis, che tra l'altro è un architetto, che non si è tenuto conto della perimetrazione "rossa" del PTPR che resta uno strumento sovraordinato al PRG, non è possibile non dare indicazioni sulle disposizioni e sulle prescrizioni di legge e delle norme del PTPR stesso che permettono di superare i vincoli paesaggistici, non è possibile non definire puntualmente la differenza tra dehors aperti e chiusi e soprattutto chiarire per quest'ultimi la natura del titolo edilizio abilitato necessario ai sensi del T.U. per l'edilizia. Ancora una volta - conclude Serena Petricca - invece questa maggioranza ha scelto di non tenere conto e di non voler approfondire aspetti che rischiano di creare incomprensioni e ritardi finanche irregolarità nell'installazione dei dehors".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sora, regolamento Dehors, la Petricca batte i pugni: "La maggioranza continua a non ascoltare"

FrosinoneToday è in caricamento