Venerdì, 24 Settembre 2021
Politica Sora

Sospetta chiazza nel fiume Liri, la denuncia di Gianluca Quadrini

Chiesto l'intervento delle istituzioni per la messa in sicurezza dell'intera valle. "È in gioco la salute di tutti, cittadini, fauna ittica e ambiente e territorio"

Liquame nel fiume Liri e il consorzio Conca di bonifica blocca l'irrigazione dei campi.Strani sversamenti si sono registrati sulle acque del fiume Liri a Sora in località Valfrancesca dove è venuto a galla un liquame che ha reso necessario la sospensione del servizio di irrigazione dei campi attivato dai primi di maggio. Il provvedimento è stato reso necessario in via precauzionale e sarà mantenuto in vigore fino a quando non saranno chiare l’origine e la composizione della chiazza giallognola che galleggia a pelo d’acqua sul fiume, all’altezza della traversa mobile.

Capire se si tratta di sostanze nocive

“Anche se la sospensione del servizio irriguo è limitata solo al comprensorio direttamente interessato dallo sversamento di liquami, - dichiara il consigliere provinciale capogruppo di Noi con l’Italia e presidente della XV Comunità Montana Valle del Liri Gianluca Quadrini, che più volte è intervenuto a difesa del fiume Liri - cioè la piana di Sora e parte dei terreni ricadenti nei comuni di Castelliri e Isola del Liri, le difficoltà che stanno avendo i cittadini gli agricoltori e aziende agricole di queste località sono tante e non vanno sottovalutate, soprattutto in un momento in cui l’arrivo del caldo richiede l’utilizzo delle acque per irrigare terreni e coltivazioni. È necessario conoscere esiti e tempi e soprattutto se si tratta di sostanze nocive per persone e ambiente”.

Intervenire per la messa in sicurezza del Liri

"Il fiume Liri è troppo spesso oggetto di disastri ambientali ed è necessario procedere ad analisi approfondite per capire la natura di questo inquinamento, perchè se è vero che il corso origina dalla Valle Roveto, esso diventa protagonista assoluto dell’intera Media Valle del Liri dove il fiume appare molto sporco e colmo di melma tra l’altro. L’appello che rivolgo alle istituzioni locali, provinciali e regionali coinvolgendo anche associazioni ambientaliste nell’ottica di una collaborazione intraterritoriale è quello di intervenire per la messa in sicurezza del fiume Liri e del territorio della Valle del Liri. La salvaguardia del nostro patrimonio fluviale - conclude il presidente Quadrini - mai deve essere in alcun modo trascurata. È in gioco la salute di tutti, cittadini, fauna ittica e ambiente e territorio”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sospetta chiazza nel fiume Liri, la denuncia di Gianluca Quadrini

FrosinoneToday è in caricamento