Sora, Forza Italia in maggioranza? L'incontro con Fazzone si conclude con un nulla di fatto

Quadrini spinge per l'ingresso dei consiglieri De Donatis (Floriana) e De Gasperis, Di Carlo mette il veto sul De Donatis bis. Tutto rimandato alla prossima settimana

Da tempo si parla di un ingresso nella maggioranza consiliare di Sora del simbolo di Forza Italia, già presente in Consiglio comunale ma in opposizione, rappresentata dall'avvocato Serena Petricca. A diventare 'azzurri' sarebbero i consiglieri Francesco De Gasperis, Floriana De Donatis e il vicesindaco Fausto Baratta presenti, come si sa, all'incontro con il coordinatore regionale di Forza Italia, Claudio Fazzone, che si è svolto ieri mattina al bar Canarino di Frosinone.

Da tempo se ne parla, ma di concreto sul piatto ancora non c'è nulla e probabilmente nulla ci sarà, nonostante gli sforzi del vicecoordinatore regionale Gianluca Quadrini. Il loro ingresso in Forza Italia, restando in maggioranza, andrebbe nella direzione opposta con quanto sostenuto dal commissario cittadino Vittorio Di Carlo che ha ribadito, con forza, il No al De Donatis Bis. Forza Italia non può appoggiare l'attuale sindaco di Sora nè alle prossime elezioni né quando è ancora al governo con un'Amministrazione definita dallo stesso Di Carlo 'fallimentare', dimostrazione ne è lo scranno occupato dalla Petricca. È lui a voler lavorare ad un progetto di centrodestra alternativo a questa Amministrazione prendendo bene le distanze dal primo cittadino e da chi è rimasto al suo fianco in questi 4 anni. Più diplomatico il senatore Fazzone che non impone un'eventuale passaggio in minoranza ai nuovi entrati in Forza Italia.

L'unico punto sul quale tutti concorderrebbero in vista delle prossime Amministrative, è l'apertura al dialogo con le altre forze di centrodestra che difficilmente potranno supportare De Donatis per Sora 2021, soprattutto se a sostenerlo ci saranno anche liste di centrosinistra. Un esperimento già provato e decisamente non riuscito. Potrebbe essere un rischio per il candidato a sindaco riproporre alla cittadinanza sorana una copia della Piattaforma civica che si è andata via via sgretolando. La pregiudiziale allora era quella di lasciare da parte i simboli di partito lasciando spazio a liste civiche, ma il risultato è ben noto.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In ogni caso tutto è rimandato alla prossima settimana, dopo un confronto con la Lega, un partito particolarmente in fermento in questo periodo, soprattutto da quando il coordinatore regionale Francesco Zicchieri ha ripreso in mano le redini nella provincia di Frosinone.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Omicidio Willy, tracce organiche nella macchina dei fratelli Marco e Gabriele Bianchi

  • Pontecorvo, speciale elezioni: Anselmo Rotondo resta sindaco (video)

  • Coronavirus, l'appello di un fisioterapista positivo: "I miei pazienti facciano attenzione"

  • Coronavirus, impennata di casi di positivi a Colleferro. Ecco cosa è successo

  • Omicidio Willy, lo sfogo del gestore di un locale di Colleferro: “non siamo il cancro di questa città”

  • Ceccano, i nomi dei 16 eletti in Consiglio comunale e tutti i numeri delle Elezioni 2020

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento