menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sora, elezioni 2021. Posizione ferma di Monorchio: "Non guarderemo ai partiti, ma alle affinità amministrative"

Il presidente di Rinascita-Spazio Identitario traccia la rotta: "Il nostro obiettivo primario sarà quello di realizzare le proposte già diffuse lo scorso febbraio, con la disponibilità ad inserirle in un contesto realmente teso al rinnovamento"

Una fotografia di quanto sta avvenendo a Sora e che riflette senza dubbio dinamiche che superano i confini territoriali. Ingressi ed uscite dai partiti che spesso lasciano sullo sfondo ideali e valori, ma che hanno più il sapore di una partita a scacchi dove le mosse sono decise dai vertici. A poco meno di un un anno dalle Amministrative 2021, la politica sorana sta regalando svariati colpi di scena che potrebbero addirittura vedere il sindaco uscente Roberto De Donatis sostenuto da una coalizione di centrodestra. Uno scenario ben inquadrato da Francesco Monorchio, presidente di Rinascita-Spazio Identitario, che osservando le dinamiche dei tre partiti, Forza Italia, Lega e Fratelli d'Italia, parla di fratture interne che di certo non offrono uno spettacolo rassicurante ai sorani che presto si recheranno alle urne. Ed è a queste logiche che Monorchio, così come il suo gruppo, afferma di voler prendere le distanze dando rilevanza a quelle che sono le affinità amministrative, quindi progetti ed obiettivi da perseguire per la cittadinanza, e non ad avvicinamenti ai partiti sempre più 'camaleontici'.

Situazione inconcepibile

"Le dinamiche della politica sorana ci hanno destato sempre numerose perplessità. - dichiara Monorchio - I partiti, salvo un paio di virtuose eccezioni, sono sistematicamente colonizzati da figure intercambiabili che cercano di occupare caselle a seconda dell'utilità del momento. Pochissime le affinità ideologiche con i "contenitori", altrettanto poche e palesemente di facciata le sparute iniziative a sostegno dei valori di bandiera, tanto a destra quanto a sinistra.
Per quanto ci riguarda non possiamo che osservare con maggiore interesse le dinamiche che riguardano la destra: quanto letto nelle ultime settimane è qualcosa di inconcepibile. I tre principali partiti sono spaccati al loro interno, in raggruppamenti paralleli, con la compiacenza dei rispettivi vertici. L'imbarazzo della situazione - sia ben chiaro - prescinde da quelli che saranno gli assetti finali: è gravissimo il solo fatto che tutto ciò stia accadendo.
Nel rispetto della nostra dignità e della nostra città non possiamo ignorare tutto ciò, ma anzi prenderne atto e trarne le dovute conclusioni. In considerazione di quanto illustrato, per quanto riguarda le nostre future scelte, verificheremo i presupposti considerando concrete affinità amministrative e non compatibilità ideologiche meramente di facciata. Il nostro obiettivo primario - sottolinea - sarà quello di realizzare le proposte già diffuse lo scorso febbraio, con la disponibilità ad inserirle in un contesto realmente teso al rinnovamento".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Eventi

    Visita guidata all'Abbazia di Casamari

  • Eventi

    Le rovine di Porciano e il brigante Gasperone

  • Cultura

    Anagni, visite guidate in città

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento