menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
download (1)-21

download (1)-21

Subiaco, Approvata Rinegoziazione mutui con Cassa depositi e prestiti: 155 mila euro di risparmi annui

Il Consiglio comunale stamattina, in seduta convocata d’urgenza, ha approvato la proposta di rinegoziazione dei mutui in essere con Cassa Depositi e Prestiti, avanzata dalla maggioranza

Il Consiglio comunale stamattina, in seduta convocata d'urgenza, ha approvato la proposta di rinegoziazione dei mutui in essere con Cassa Depositi e Prestiti, avanzata dalla maggioranza

L'amministrazione comunale ha infatti voluto approfittare della possibilità data dal Governo, su istanza dell'ANCI, di poter allungare i tempi di restituzione del capitale dei mutui già in essere fino a trent'anni.

La proposta portata avanti dall'amministrazione comunale ha riguardato 23 contratti in essere con Cassa Depositi e Prestiti. Tutti i contratti sono stati portati a scadenza al 2044. Con questa operazione l'amministrazione libera risorse annue per ? 155.241, che potranno essere ora spese anziché per restituire capitale a Cassa Depositi e Prestiti, per investimenti.

Un altro passaggio importante per il percorso che conduce al risanamento dell'ente e per ridare fiato alle casse comunali.

"Si tratta di un'operazione strategica a lungo voluta - ha aggiunto il Sindaco Francesco Pelliccia nel corso della seduta - liberiamo risorse vive che anziché spenderle per rifondere debiti le possiamo utilizzare per la città. Già dal 2015 liberiamo più di 77.000 ? di risorse. Possiamo fare questa operazione grazie alla richiesta che avanzammo nel 2014.. Solo alcuni enti, che nella finestra scorsa fecero richiesta, possono infatti accedere oggi a questa possibilità. In questo periodo di forti restrizioni di trasferimenti da parte dello stato e della Regione è un'azione importante per le casse comunali."

"Anche nelle pubbliche amministrazioni vengono applicate le norme già previste da oltre tre anni per gli acquirenti della prima abitazione in cui era stata prevista la moratoria, ovvero la rimodulazione delle rate al fine di sospendere o ridurre le rate per andare incontro a chi sta soffrendo gli effetti di questa lunga crisi economica" ha commentato il consigliere con delega al bilancio, che ha presentato la proposta, Ermanno Rapone.

La deliberazione è stata approvata con i soli voti favorevoli della maggioranza e con l'astensione dei consiglieri Petrini, Scattone e Segatori.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Il mistero del lago di Canterno o "lago fantasma"

  • Eventi

    Ciaspolando a Punta della Valle

  • Eventi

    Un Brindisi al 2021 da Pizzo Deta

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento