Venerdì, 22 Ottobre 2021
Politica

Subiaco, il Consiglio Comunale ha licenziato il bilancio di previsione 2017

Dopo quasi 8 ore di discussione, il Consiglio Comunale ha licenziato il bilancio di previsione 2017. Il documento è stato presentato dall’Assessore al Bilancio, Enrico De Smaele, e dal Sindaco, Francesco Pelliccia.

Dopo quasi 8 ore di discussione, il Consiglio Comunale ha licenziato il bilancio di previsione 2017. Il documento è stato presentato dall'Assessore al Bilancio, Enrico De Smaele, e dal Sindaco, Francesco Pelliccia.

Prima delle discussione sullo schema di bilancio il confronto si è concentrato sulle tariffe e imposte comunali.

Nonostante i tagli del Governo e i trasferimenti statali sempre più esigui sono state confermate le aliquote IMU e TASI dell'anno precedente, confermando il minimo di legge per le prime case e lo 0,86% per le seconde. L'Assessore De Smaele ha dato inoltre atto che la Giunta Comunale ha compiuto uno sforzo grande per far rimanere invariate tutte le tariffe a domanda individuale, mantenendo inalterata l'erogazione di servizi (Mensa, scuolabus, asilo nido, parcheggi pubblici).

Novità importanti invece sulla tariffa rifiuti. Il Comune di Subiaco è passato finalmente da TARSU a TARI, non rendendo più le tariffe in base solo ai metri quadri, ma in base al principio europeo "chi più inquina, più paga", incentrato sul presunto consumo di rifiuti ( e quindi al numero di persone residenti o, nel caso di attività commerciali, al tipo di categoria merceologica. A seguito di tale radicale cambiamento pagheranno molto di meno, tra le utenze domestiche, quelle con un numero minore di occupanti e le attività economiche e commerciali, con esclusione di quelle ad alta produzione di rifiuti (ortofrutta, attività esclusivamente ristorative..). Da sottolineare che nonostante l'avvio del porta a porta, oramai imminente su tutto il territorio comunale, il costo complessivo del servizio rifiuti è diminuito, rispetto al 2016, di quasi 150.000 ?, andando quindi a ridurre la richiesta ai contribuenti, che per norma sono chiamati a dover divedersi per intero (100%) il costo del servizio; ciò anche grazie al finanziamento ottenuto dalla Città Metropolitana di Roma.

Sul lato della spesa corrente, nonostante la contrazione delle entrate da trasferimenti e i nuovi obblighi normativi, criticati anche dall'ANCI, che costringono i comuni ad accantonare parte della spesa corrente nel c.d. fondo crediti di dubbia esigibilità(quest'anno di ? 244.203,51 con un incremento rispetto allo scorso anni di ? 54.000,00) sono state mantenute tutte le risorse per gli ambiti di maggior rilievo: sociale, manutenzione scuole, cultura, turismo, manutenzioni ordinarie.

Inseriti in bilancio a seguito di ricognizione puntuale, una serie di residui di mutui giacenti, con i quali si finanzieranno interventi di investimenti su scuole, strutture sportive e opere di urbanizzazione.

Sul lato dei lavori pubblici inseriti i seguenti interventi, oltre a quelli già in corso, nell'elenco annuale:

  • Il Recupero del Teatro Narzio per ? 1.100.000,00;
  • Realizzazione comparto spogliatoi per Palestra "Angelucci" in corso di edificazione, grazie ad un mutuo a tasso agevolato ottenuto dall'Istituto di Credito Sportivo per ? 250.000,00;
  • Redazione Nuovo Piano Regolatore per ? 200.000,00 con mutuo Cassa Depositi e Prestiti;
  • Recupero e contenimento del dissesto idrogeologico in località Cappuccini, per ? 181.358,00;
  • Ulteriore Lotto Acquedotto Monte Livata, per 500.000,00 ?
  • Completamento Primo Lotto Cimitero Comunale per ? 150.000,00
Sono, inoltre, ancora in corso interventi sulle strade rurali frutti di un accordo di programma tra Comune di Subiaco, Comunità Montana dell'Aniene e Città Metropolitana di Roma che prevederanno, nel corso dell'anno, altri interventi oltre a quelli già in corso (ultimo, in esecuzione, sistemazione di via della Pila). "Si tratta di un bilancio puntuale- ha commentato il Sindaco Francesco Pelliccia - che da continuità al lavoro di risanamento effettuato negli anni. Nonostante ingenti risorse tagliate negli anni dallo stato o non utilizzabili per vincoli normativi assurdi, riusciamo a garantire tutti i servizi ed anzi ad implementare le risorse ad essi dedicati. Inoltre, grazie all'operazione di recupero dei mutui giacenti, riusciremo ad attivare una serie di investimenti su comparti dedicati, il tutto abbassando anche le imposte per la categorie fragili e e per le realtà produttive, in concomitanza con la partenza del Porta a Porta. Ringrazio l'Assessore al Bilancio De Smaele e tutti gli amministratori per l'impegno profuso con serietà e dedizione che ci permetterà di realizzare interventi importanti per la nostra città, frutto di una visione organica e conseguenti al programma di governo presentato nei mesi scorsi." Il documento è stato approvato con i voti favorevoli della maggioranza consiliare. Hanno espresso voto contrario all'approvazione i consiglieri Berteletti, Ormetti, Rocchi e Trombetta. Il Consiglio, con separata deliberazione, ha inoltre istituito la Commissione di Controllo e Garanzia, richiesta dalla minoranza, con il voto unanime del Consiglio. Sono stati eletti membri i Consiglieri Di Pasquali, Gabriele Cignitti, Giacomo Cignitti, Rocchi e Trombetta. Sono stati inoltre presentati, in sede di Consiglio, nuovi Ordini del Giorno sia da parte della maggioranza che della minoranza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Subiaco, il Consiglio Comunale ha licenziato il bilancio di previsione 2017

FrosinoneToday è in caricamento