Subiaco, SBC; le verità nascoste sull'ospedale

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO: Noi di Subiaco Bene Comune crediamo nella trasparenza è per questo mettiamo alla disposizione dei nostri cittadini tutte le informazioni che contradicono punto per punto quello che l’attuale amministrazione ha raccontato...

Ospedale-Angelucci-Subiaco

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO: Noi di Subiaco Bene Comune crediamo nella trasparenza è per questo mettiamo alla disposizione dei nostri cittadini tutte le informazioni che contradicono punto per punto quello che l’attuale amministrazione ha raccontato fino adesso.Ribadiamo che il diritto alla salute è al centro del nostro impegno politico e ci impegniamo a fare tutto il possibile per garantire questo sacrosanto diritto a tutti i nostri cittadini.

Ecco quello che hanno raccontato e la verità su come stanno le cose: “Verrà realizzato un nuovo Reparto di Medicina”, scrive ora il Comune. Ma il reparto di Medicina c’è già, né deve essere traslocato “dalla collocazione attuale all’ala destra del terzo piano”, come ha scritto Zingaretti, perché è già ubicato nell’ala destra del terzo piano, la cui completa ristrutturazione risale al 2006;

· Il reparto di Medicina verrà, al contrario, ridotto dagli originari 32 posti letto per acuti a soli 20;

· Quindi, contrariamente a ciò che scrive la Regione, non “verranno realizzati in totale 30 nuovi posti letto”, ma se ne perderanno, invece, ben 12 per acuti (ossia quelli destinati ai pazienti che manifestano forme acute di malattia) in cambio dei 20 + 10 per “non acuti” del reparto di Lungodegenza (dove non possono accedere i pazienti ricoverati dal Pronto Soccorso);

· Quello che la Regione indica come un nuovo “stanziamento di 1 milione e 385 mila euro” è, in realtà, solo la tardiva spesa necessaria per la realizzazione di un reparto, la Lungodegenza, già deliberato ben 15 mesi fa, col decreto 412 del dicembre 2014, lo stesso che ha però tagliato la Rianimazione e la Psichiatria all’ospedale di Subiaco, dimezzando i posti letto dagli originari 76 a 40 per acuti, e facendogli perdere la classificazione di “ospedale sede di Pronto Soccorso” (ora è “Presidio ospedaliero in zona particolarmente disagiata”)

· L’apertura del reparto di Lungodegenza è stata già annunciata ben 3 volte nel 2015:

· Il sindaco Pelliccia a maggio scrisse in un comunicato stampa: “verrà attivato prima dell’estate”;

· Poi, il 30 giugno 2015, annunciò di nuovo: “Apertura della lungodegenza entro il mese di luglio”;

· Infine, il 7 ottobre scorso, fu lo stesso Zingaretti ad assicurare: “A Subiaco c’è l’impegno entro Natale di aprire i nuovi posti di lungodegenza. Anche questo, insieme all’elisoccorso, è uno degli impegni che abbiamo preso nei Piani operativi e negli Atti aziendali”;

· Infatti, stando agli “interventi specifici 2014-2015” prescritti dal Decreto 412 del dicembre 2014, era prevista “Entro il 31 dicembre 2015 l’attivazione delle nuove elisuperfici di Amatrice, Acquapendente, Ostia, Terracina, Subiaco, Monterotondo e Frosinone”. Ma i lavori ancora non partono, nonostante l’annuncio del Comune, che nell’ottobre scorso così scrisse in un comunicato stampa: “Finalmente siamo partiti con la fase concreta propedeutica alla realizzazione”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Subiaco Bene Comune

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cassino, stroncato da un malore a 48 anni, era in quarantena. Resa nota l'identità della vittima

  • Coronavirus, muore il costruttore Gabriele Cellupica: Sora sotto choc

  • Torna la Coop a Frosinone: giovedì 29 ottobre l'inaugurazione

  • Giovane militare ciociaro muore nel sonno, choc in caserma

  • Picinisco, accoltellato un operaio mentre lavorava nel cantiere per il ripristino della frana

  • Coronavirus in Ciociaria, tamponi rapidi a 22 euro: autorizzati per ora 16 laboratori privati

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento