Subiaco, sulle concessioni cimiteriali il comune vicino ai cittadini

Si è tenuta nel pomeriggio di sabato scorso il primo “Question Time” della Città di Subiaco, fortemente voluto dall’Amministrazione comunale, sul tema Cimitero Civico.La partecipazione è stata grandemente superiore alle aspettative, tanto da dover...

Si è tenuta nel pomeriggio di sabato scorso il primo “Question Time” della Città di Subiaco, fortemente voluto dall’Amministrazione comunale, sul tema Cimitero Civico.La partecipazione è stata grandemente superiore alle aspettative, tanto da dover dislocare l’incontro dalla sala consiliare alla vicina Sala Braschi, anch’essa risultata gremita di cittadini.

Il tema “caldo” della gestione Gecis (100% partecipata dalla 3A Progetti) ha occupato cittadini e amministratori, per oltre due ore di dibattito e confronto franco.

Si è parlato di Gecis, 3A Progetti, concordato preventivo in continuazione aziendale, vecchio e nuovo cimitero, di tariffe, di agevolazioni raggiunte rispetto all’accordo del 2010. Della fatica di ricondurre in equilibrio economico un contratto pessimo che tuttavia vede l’Ente vincolato e fortemente esposto.

“E’ interesse fermo dell’Amministrazione comunale tutelare i cittadini nei confronti di un contratto di Progect Financing (stipulato nel 2010) che riteniamo fortemente lesivo dei cittadini stessi. E’ per questo che di fronte alle decadenze delle concessioni cimiteriali, che a norma di quel contratto avrebbero dovuto essere dichiarate decadute dal Sindaco, si è intrapresa una serrata e dura trattativa con il concessionario e si è addivenuti, ad esempio, ad una soluzione quale quella offerta ai cittadini, sino a dicembre 2014, di nominare il rappresentante della concessione stessa, oltre il termine dei 12 mesi dal decesso dell’originario intestatario; la concessione, in tal modo, prosegue la sua validità nei confronti degli “eredi” del de cuius. Si evitato in tal modo l’esigenza di ottenere una nuova concessione cimiteriale, con esborsi grandemente superiori ai diritti di istruttoria e intestazione, che attualmente sono inferiori ai 200 euro e che sarebbero stati di migliaia e migliaia di euro a famiglia” – dichiara il Sindaco Pelliccia.

L’Assessore Ciaffi ha chiarito gli aspetti tecnici del contratto e del regolamento cimiteriale, delle sanatorie e delle nuove intestazioni, rispondendo - atti alla mano - alle numerosissime domande formulate dai cittadini.

Il bilancio che emerge, all’esito del Question Time, è assolutamente positivo; a parte singoli ed isolati protagonismi, puntualmente stigmatizzati dagli altri presenti, si è data la prova che quando ci si confronta, si condividono i percorsi, si esprimono opinioni e scambiano i diversi punti di vista, si è onesti e franchi, ciascuno per la sua parte, il risultato non può che essere positivo.

Il dibattito acceso sul tema ha dimostrato che la comunità sublacense è cambiata: non era mai successo nella storia di questo Comune che centinaia di persone, su iniziativa dell’amministrazione comunale, si incontrassero per dibattere su un argomento, che amministratori si mettessero a servizio dei cittadini, per tentare di risolvere “alla pari” problemi ereditati e di difficile comprensione. La coscienza civica inizia a prendere piede nella nostra comunità, che nei prossimi mesi vedrà ulteriori momenti di dibattito e confronto su altre tematiche di interesse collettivo: l’appuntamento è, quindi, al prossimo Question Time.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Neve a Frosinone "quando nevicherà?" Cosa dicono le previsioni meteo

  • Giovane infermiera muore nel sonno, familiari e colleghi sotto choc

  • Coronavirus, la Ciociaria ed il Lazio in zona arancione: indice Rt e ricoveri oltre la soglia. Cosa cambia

  • Tanta acqua e poco carburante nelle cisterne: denunciato titolare di un distributore (video)

  • Neve in Ciociaria, a Frosinone ed altri comuni chiuse le scuole lunedì 18

  • Coronavirus in Ciociaria: il bollettino di giovedì 14 gennaio. Lazio ormai avviato alla zona arancione

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento