menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Supino, il PD chiede spiegazioni sulla rete fognaria in via la Mola

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO: Nello scorso consiglio comunale era stata portata una deliberazione di approvazione della “Convenzione per compensazione e ripristino ambientale metanodotto Paliano-Busso".

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO: Nello scorso consiglio comunale era stata portata una deliberazione di approvazione della "Convenzione per compensazione e ripristino ambientale metanodotto Paliano-Busso".

Il punto all'ordine del giorno è stato ritirato dalla maggioranza che amministra il nostro paese. Si trattava di approvare la realizzazione di un tratto di rete fognaria in Via La Mola quale opera compensativa per il passaggio del metanodotto Paliano-Bussi. Sul passaggio di questa importante opera, era stato dato parere positivo con la precedente deliberazione di consiglio comunale n. 34 del 25.10.2011, in cui si precisava che sarebbe stata realizzato un collettore fognante in PVC diametro 250 mm per una percorrenza di circa 1000 metri dalle Quattro Strade in direzione Ponte La Mola. Nel testo della convenzione portata all'attenzione dei consiglieri comunali, all'art. 5 scompare il riferimento ai metri di collettore fognario da realizzare, e genericamente viene indicato che il tratto da realizzare andrà dal pozzetto P1 al pozzetto P12 (incluso). In sostanza, a nostro avviso, si sta tagliando fuori da questa importante opera compensativa una parte significativa della popolazione interessata che in questo modo non avrà più la possibilità di essere servita dalla rete fognante. Dopo il ritiro del punto all'ordine del giorno, il Sindaco e l'assessore ai lavori pubblici si sono impegnati a convocare una conferenza dei capi gruppo, ma ad oggi la stessa non si è tenuta. Chiediamo all'assessore ai lavori pubblici per quale ragione non viene più indicata nello schema di convenzione la lunghezza del tratto di rete fognante da realizzare? Quanti metri sono dal pozzetto P1 al pozzetto P12? Abbiamo la netta impressione che gli effetti negativi ed i danni per i cittadini supinesi continuano a ripetersi dopo la mancata realizzazione delle opere compensative per il passaggio della linea ferroviaria ad alta velocità, unico comune ad non averne usufruito. Continuano i danni a carico dei cittadini supinesi causati dalla pessima gestione dell'assessore ai lavori pubblici, vedi la storia del lavoro sulle facciate di Piazza Umberto I, fatto e rifatto più volte con inutile sperpero di denaro pubblico. Ribadiamo che l'assessore ai lavori pubblici deve rispettare quanto stabilito nella deliberazione di consiglio del 2011, ossia la realizzazione dell'intero tratto di rete fognante in quanto non debbono esistere cittadini di serie A e cittadini di serie B. In caso contrario, esprimiamo fin d'ora il voto contrario del gruppo "Cambia Supino" se l'assessore ai lavori pubblici non rispetterà l'impegno a realizzare l'intero tratto di rete fognante. Il voto sarà positivo qualora si rispetterà quanto stabilito originariamente.

Il segretario del PD I Consiglieri Comunali

Antonio Agostini Gianfranco Barletta Giovanni Pomponi

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Il mistero del lago di Canterno o "lago fantasma"

  • Eventi

    Ciaspolando a Punta della Valle

  • Eventi

    Un Brindisi al 2021 da Pizzo Deta

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento