menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Supino, protezione civile senza la sede. La denuncia del PD

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO: Il Gruppo Comunale di Protezione Civile è rimasto orfano della sede. L'amministrazione comunale "sfratta" i volontari dai locali dell’ex anagrafe comunale per

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO: Il Gruppo Comunale di Protezione Civile è rimasto orfano della sede. L'amministrazione comunale "sfratta" i volontari dai locali dell'ex anagrafe comunale per

adibire questi spazi, in primo luogo per eventuali mostre, come una che si è tenuta la scorsa estate. Adesso questi locali vengono utilizzati da due associazioni culturali ed i volontari della protezione civile non hanno più una sede, o quantomeno una stanza dove potersi riunire.

I volontari del Gruppo Comunale di Protezione Civile Supinese, da anni, sono impegnati sul territorio comunale e non, per fronteggiare emergenze di qualsiasi tipo. Basti ricordare il lavoro svolto durante le abbondanti nevicate di qualche anno fa e il prestigioso lavoro, riconosciuto dall'amministrazione comunale di Fossa (Aq), durante il terremoto de l'Aquila, solo per citarne qualcuna tra le più significative. Il volontariato riverse una grande importanza nell'ambito della protezione civile. Il prezioso contributo dei volontari lo ha fatto diventare a tutti gli effetti un elemento portante del "sistema sicurezza" al pari di altri importante strutture e corpi presenti sul territorio che concorrono, ognuno per la propria parte, alla attività ordinaria ed alla gestione delle emergenze. Si coglie l'occasione per invitare il Sindaco e l'amministrazione comunale tutta ad assegnare l'ex edificio scolastico di Capoleprata ai volontari della protezione civile affinché possa diventarne la sede operativa, magazzino e ricovero dei mezzi in dotazione. Ribadiamo con fermezza e determinazione che la protezione civile comunale deve avere a tutti i costi una sede, fondi ed attrezzature per fronteggiare le emergenze che possono verificarsi in ogni momento. Invitiamo il Sindaco, quale autorità di protezione civile, ad inserire in uno dei prossimi consigli comunali, la discussione ed approvazione del piano comunale di protezione civile, che non è altro il progetto di tutte le attività coordinate e di tutte le procedure che dovranno essere adottate per fronteggiare un evento calamitoso che dovesse verificarsi in un determinato territorio, in modo da garantire l'effettivo ed immediato impiego delle risorse necessarie al superamento dell'emergenza ed il ritorno alle normali condizioni di vita.

Il segretario del PD di Supino

Antonio Agostini I Consiglieri Gianfranco Barletta Giovanni Pomponi
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Il mistero del lago di Canterno o "lago fantasma"

  • Eventi

    Ciaspolando a Punta della Valle

  • Eventi

    Un Brindisi al 2021 da Pizzo Deta

Torna su

Canali

  • Homepage
  • Ultim'ora
  • Cronaca
  • Zone e Quartieri
  • Sport
  • Politica
  • Eventi
  • Cinema
  • Economia e Lavoro
  • Salute
  • Attualità
  • Ambiente
  • Video
  • Foto
  • Notizie dall'Italia
  • Meteo
  • Segnalazioni
  • Opinioni
FrosinoneToday è in caricamento