Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Politica

Tivoli, Giro (FI); Pino Proietti sarebbe il rinnovamento? ma mi faccia il piacere

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO: Quando mi hanno detto che  Giuseppe Proietti si era candidato a sindaco di Tivoli alla testa di una  coalizione variopinta  di molte liste civiche che vanno da  destra a sinistra  non credevo alle mie orecchie. Proietti...

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO: Quando mi hanno detto che Giuseppe Proietti si era candidato a sindaco di Tivoli alla testa di una coalizione variopinta di molte liste civiche che vanno da destra a sinistra non credevo alle mie orecchie. Proietti ha una solida esperienza amministrativa ma non e' certo estraneo alla politica cosiddetta romana e ai privilegi che dispensa anche a giusto titolo. Vederlo oggi capeggiare da pensionato di rango il rinnovamento civico a tivoli, non me ne voglia il caro amico Pino, mi fa un po' sorridere. Quella di Pino proietti e' la vecchia ipocrisia di ammettere da un lato di avere avuto delle responsabilita e se vogliamo delle colpe come anziano esponente dei palazzi ma dall'altro lato di avere la strana pretesa di poter ancora interpretare il cambiamento. Ma se questo cambiamento Proietti in 40 anni di impegno istituzionale di alto profilo non e' riuscito a realizzarlo, come lui stesso ha ammesso nella sua prima conferenza stampa di presentazione della sua coalizione, sentendosi di avere un debito verso le giovani generazioni, mi chiedo come possa oggi presentarsi per pagare questo debito. A volte bisogna avere l'umilta' di ammettere che il proprio tempo e' passato e le opportunità volate via con esso, e dimostrare la generosità di dare un contributo positivo e prezioso senza pretendere di stare ancora in prima fila. Altrimenti si rischia di cadere nella trappola del narcisismo politico di cui Tivoli non ha oggi certamente bisogno anche perche' molta gente che sto incontrando inevitabilmente mi chiede "ma Proietti dov'era in questi decenni ? Cosa ha fatto per Tivoli di concreto da Roma ? Mica può fare il marziano e venirci a dire "damose da fa' , volemose bbene". Perche' questo e' stato un po' il succo della sua presentazione, quella di non attaccare nessun partito tradizionale e di volersi proporre come un pacificatore e un rinnovatore. Insomma Ne' carne ne' pesce. Semplicemente non e' credibile. Ma di questo e di tanto altro avremo occasione di tornare a parlare in campagna elettorale

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tivoli, Giro (FI); Pino Proietti sarebbe il rinnovamento? ma mi faccia il piacere

FrosinoneToday è in caricamento