Trasporti, Ciacciarelli e la carenza delle infrastrutture nella nostra provincia

Per il coordinatore provinciale di FI, la linea veloce potrebbe risolvere i problemi dei pendolari ed incrementare il valore degli immobili del territorio

Sull'episodio che ha visto i pendolari del treno regionale Roma-Cassino bloccati sui binari poco prima di giungere alla stazione di Ceprano, e più in generale sulle criticità del collegamento tra la nostra provincia e la Capitale che di fatto penalizzano il territorio, è intevenuto il coordinatore provinciale di Forza Italia, Pasquale Ciacciarelli: "Ritengo che l'ennesimo disguido verificatosi lungo la tratta ferroviaria Roma Cassino e che ha visto protagonisti i pendolari cassinati, facenti ritorno dalla Capitale, testimoni l'arretramento in cui versa la provincia di Frosinone, ove l'assenza di adeguate infrastrutture materiali ed immateriali penalizza letteralmente il territorio, relegandolo in una dimensione provinciale, dalla quale potrebbe emergere se i collegamenti con i territori limitrofi fossero ottimali, e penalizza, nel contempo, i cittadini costretti a vere e proprie odissee quotidiane per raggiungere il posto di lavoro o per fare semplicemente ritorno presso la propria abitazione.

La soluzione della linea veloce

Ritengo che la linea veloce, con una o più fermate in provincia di Frosinone, non solo risolva i problemi con i quali debbono confrontarsi giornalmente i pendolari, ma incrementi il valore economico degli immobili presenti sul territorio, favorendo, nel contempo, la crescita del locale mercato immobiliare. Si pensi quanti giovani frusinati e non, opterebbero per la nostra provincia, acquistando un immobile ed impiantando qui il proprio nucleo familiare, in presenza di collegamenti rapidi con la Capitale. Ciò significherebbe anche combattere lo spopolamento dei borghi che, purtroppo, affligge i piccoli comuni, essenza della nostra realta' territoriale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Una posizione strategica ma che non viene sfruttata

È inaccettabile che  la nostra Provincia che vanta per morfologia una posizione strategica, di crocevia tra il Lazio, la Campania, il Molise, la vicina Roma e Napoli, sia da assimilare ad una realtà isolana, perchè carente in termine di collegamenti con i territori limitrofi, tanto da costringere i pendolari della tratta ferroviaria Roma Cassino ad impiegare circa due ore per recarsi nella Capitale. Ritengo, quindi, che la Regione Lazio, in collaborazione con il Ministero dei Trasporti, debba premere affinchè la linea veloce possa interessare in tempi celeri anche la provincia di Frosinone, attraverso una o piu' fermate, in modo da favorire l'uscita di questo territorio dall'isolamento odierno. La provincia di Frosinone non e' seconda ad altre province dell'intera Penisola che vantano, ad oggi, il servizio".

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Frosinone usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Alatri, tragedia a Tecchiena: scoppia bombola di gas e muore un anziano. Identificata la vittima

  • Coronavirus, bollettino 25 marzo: morto, purtroppo, il 62enne frusinate Gaetano Corvo, docente in pensione

  • Coronavirus, muore dopo essere guarito dal Covid-19

  • Perde il controllo del grosso tir e si intraversa su via Palianese (foto e video)

  • Coronavirus, scoppia il caso Città Bianca: ben 16 positivi nella Casa di Cura di Veroli

  • Coronavirus, boom di decessi in provincia di Frosinone tra gli ormai 315 casi positivi

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento