Area interna Valle di Comino, approvazione definitiva

La giunta regionale ha dato l'ok al progetto di valorizzazione dell'enorme patrimonio del territorio

La giunta regionale del Lazio ha deliberato l’attuazione definitiva per la “Strategia dell’Area Interna prototipo Valle di Comino”, il progetto di valorizzazione del territorio che interessa i comuni di Acquafondata, Alvito, Belmonte Castello, Casalvieri, Colle San Magno, Gallinaro, Picinisco, San Biagio Saracinisco, Settefrati, San Donato Valcomino, Sant’Elia, Terelle, Vallerotonda, Vicalvi, Villa Latina, Viticuso con Atina comune capofila.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La mission del progetto

“L’approvazione in giunta del progetto – spiega il consigliere regionale Mauro Buschini – rappresenta il completamento del percorso iniziato durante la scorsa consiliatura quando, insieme ai sindaci della Valle, abbiamo posto le basi per un nuovo sviluppo di questa vasta area della Provincia di Frosinone. Oggi, per la Valle di Comino, sarà possibile lavorare per una sanità più forte, che metta al centro i fabbisogni della popolazione, specie di quella con maggiori difficoltà di spostamento, con servizi domiciliari potenziati, l’aumento della dotazione di laboratori mobili per l’azione preventiva, l’utilizzo intensivo di dispositivi innovativi quali la teleassistenza e telesoccorso, l’incremento dei servizi sanitari e sociosanitari; il potenziamento dei servizi scolastici con la creazione di un sistema organizzativo-logistico sostenibile, efficace, in grado di preparare le nuove generazioni a guidare il progresso dell’area in base alla vocazione del territorio (sviluppo, filiera agroalimentare, cultura, salute, turismo); un’azione che generi posti di lavoro e che valorizzi, in modo inclusivo e sostenibile, l’enorme patrimonio della Valle, in base al modello di Distretto Culturale Evoluto, aperto alla partecipazione degli enti, delle associazioni, del mondo della scuola, delle imprese, del volontariato; un livello di infrastrutturazione materiale ed immateriale appropriato ed in grado di accompagnare l’adeguamento dei servizi essenziali di sanità, mobilità ed istruzione e supportare la crescita e lo sviluppo socio-economico dell’area”. “Un risultato importante – conclude il capogruppo Dem – per un progetto pilota in Italia del quale siamo orgogliosi in particolare per le opportunità, con risorse certe, che possono scaturire per questo territorio. Il mio grazie al Presidente Zingaretti e alla nuova giunta per aver dato seguito al lavoro che, con i sindaci della Valle, portiamo avanti da tempo”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cassino, stroncato da un malore a 48 anni, era in quarantena. Resa nota l'identità della vittima

  • Torna la Coop a Frosinone: giovedì 29 ottobre l'inaugurazione

  • Coronavirus, muore il costruttore Gabriele Cellupica: Sora sotto choc

  • Cassino, positivo al Covid ma lo scoprono dopo morto. Portato via con il montacarichi

  • Coronavirus, muore Pino Scaccia. L'addio di Vacana: ‘In Ciociaria lo avevamo premiato un mese fa’

  • Picinisco, accoltellato un operaio mentre lavorava nel cantiere per il ripristino della frana

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento