menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Francesco Colucci PD

Francesco Colucci PD

Valmontone, Colucci (PD) chiarisce; non ho incarichi all’interno dell’amministrazione Latini

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO: In questi giorni sono stato raggiunto da telefonate di persone che mi chiedevano spiegazioni in merito alle ultime vicende politiche di Valmontone, qualcuno facendomi addirittura gli auguri per il

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO: In questi giorni sono stato raggiunto da telefonate di persone che mi chiedevano spiegazioni in merito alle ultime vicende politiche di Valmontone, qualcuno facendomi addirittura gli auguri per il

nuovo incarico di assessore. Ritengo pertanto doveroso chiarire personalmente la mia posizione, non ricopro nessun incarico all'interno di questa amministrazione se non quello di capogruppo nel gruppo consiliare del Partito Democratico.

Allo stesso modo sono stato chiaro nel mio rifiuto quando mi è stato proposto di accettare qualsiasi carica sia rappresentativa che operativa in seno a questa maggioranza di governo nel rispetto di quegli elettori, giustamente non tutti del partito democratico, che mi hanno dato la loro fiducia e questa mia condizione rimarrà tale fino alla fine del mio mandato, io non ho vinto le elezioni. Svolgerò il mio ruolo di consigliere comunale approvando o rifiutando prima secondo la mia coscienza e poi secondo le direttive del mio partito, nel merito delle proposte che in ogni consiglio verranno discusse.

Cosi come ho fatto nell'ultimo Consiglio Comunale non approvando il Bilancio, e protestando ufficialmente con il presidente del Consiglio e con il mio segretario politico perché nella discussione del Bilancio non era stata data la possibilità al Partito Democratico di lavorare sul punto.

Voglio però al tempo stesso chiarire fin da ora che non parteciperò a nessun complotto per mandare a casa un sindaco che milita tra le fila del mio Partito. Alberto Latini ha vinto le elezioni ed è giusto che governi fino alla fine del mandato, non possiamo far tornare un altro commissario prefettizio sarebbe dannoso e poi i risultati elettorali di Colleferro dovrebbe insegnare molto anche ai nostalgici del passato.

Voglio ricordare che seppur eletto in una lista civica sono stato sempre dichiaratamente, anche in campagna elettorale, un membro del Partito democratico, sono stato membro all'Assemblea Costituente del PD e ho svolto il ruolo di primo segretario cittadino per circa quattro anni. Pertanto nulla di nuovo non cambio nessuna casacca, ero, sono e sarò sempre del Partito Democratico.

Dopo il risultato elettorale ho preso atto dell'ingresso nel mio Partito di circa i 3/4 dell'amministrazione comunale dal sindaco Latini al consigliere di opposizione Piero Attiani, al quale poi il comitato di garanzia del PD provinciale ha rifiutato il tesseramento (tra l'altro cosa da me pubblicamente non condivisa). Quindi mi sono ritrovato non per mia volontà in un partito "affollato" e in crescita, ritenendo questo comunque una cosa positiva anche se si sono create condizioni politiche nuove che vanno affrontate, questo è il ruolo della politica.

Ho sempre operato con quello spirito di disponibilità e collaborazione che in un Partito devono esserci sempre e non solo se si è maggioranza. Ma penso anche che sia ora di voltare pagina. Basta con il risentimento e le faide personali, questo tipo di politica non mi appassiona, dobbiamo dare la possibilità a chi ha vinto le elezioni di governare nell'interesse di tutti. Non possiamo ridurre l'agone politico ad una questione tra ultras!

A MariaGrazia Angelucci non farò mancare il sostegno e spero così tutto il partito democratico di Valmontone per portare avanti quei progetti e quelle istanze sulle quali ci siamo sempre confrontati e che abbiamo tutti insieme condiviso e sono certo conoscendone il valore morale e la preparazione che saprà fare grandi cose per questa città.

Con la stessa forza e chiarezza viste le strumentalizzazioni e le delazioni dei soliti avvoltoi della politica locale chiedo al segretario del mio partito di mettere in agenda al più presto un'assemblea degli iscritti che faccia luce sulle volontà del popolo democratico essendo per natura sempre disposto al confronto ed anche allo scontro se necessario ma garantendo a tutti, sempre, la possibilità di esprimere le proprie opinioni. Ho personalmente chiesto un incontro con la minoranza del mio Partito per confrontarmi e discutere con loro.

Il consigliere comunale

Francesco Colucci (PD)

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Il mistero del lago di Canterno o "lago fantasma"

  • Eventi

    Ciaspolando a Punta della Valle

  • Eventi

    Un Brindisi al 2021 da Pizzo Deta

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento