Valmontone, Cristiano Calvano; ancora stiamo aspettando il cambiamento promesso da Latini

Iniziano i primi grandi movimenti in vista del dopo Latini a Valmontone, anche se le elezioni sono ancora lontane c'è chi come il manager sportivo Cristiano Calvano inizia porsi domande sul futuro della città. Lo abbiamo incontrato e con lui...

Cristiano

Iniziano i primi grandi movimenti in vista del dopo Latini a Valmontone, anche se le elezioni sono ancora lontane c'è chi come il manager sportivo Cristiano Calvano inizia porsi domande sul futuro della città. Lo abbiamo incontrato e con lui abbiamo fatto una bella chiacchierata.

A ventiquattro mesi dalle prossime elezioni qual è la valutazione sull'amministrazione Latini? "Premesso che non faccio valutazioni personalistiche, non le ho mai fatte e non ho intenzione di iniziare ora! entrando però nel merito delle cose fatte (o promesse) e da fare, secondo me non abbiamo fatto passi in avanti. Mi riferisco a quel cambiamento annunciato e urlato e mai arrivato. E' mancata una pianificazione del territorio e si sono interrotti tutti quei progetti che erano già stati avviati dalle precedenti amministrazioni: si è voluti entrate nella logica per cui tutto ciò che era stato fatto precedentemente andava eliminato poiché era sbagliato e fatto male, senza però creare alternative migliorative e ciò non ha giovato alla città. Anzi".

La gente dice che l'Outlet e il Parco non portano gente a Valmontone?

"Per fortuna dico io. Allo stato attuale ringrazio Dio che le persone quando escono dal casello non vengono a far vista alla città. La nostra Città non attraversa il suo miglior momento: strade fatiscenti, scarsa illuminazione notturna, etc etc etc......Parlando solo dell'uscita dal casello autostradale, da quando è aperto il parco divertimenti non c'è un'uscita decorosa che accoglie le persone ma dei new jersey in plastica, una rotatoria ed una fontana abbandonata a se stessa. Ad oggi la nostra città è nel degrado e nella sporcizia. Un centro storico abbandonato a se stesso e se la città in questi giorni d'estate si è ravvivata, bisogna fare un plauso ai commercianti ed ai comitati di quartiere che hanno animato e tenuto in vita il centro storico ed altri quartieri a fronte di una programmazione dell'estate valmontonese da parte dell'Amministrazione pari a zero".

Ci sono esempi positivi da seguire?

"Da osservatore noto che Palestrina e Colleferro hanno rivitalizzato il centro storico, dando la possibilità ai commercianti di aprire attività ricreative per i giovani e di conseguenza posticipare l'orario di chiusura nei mesi estivi. Ciò ha permesso di rianimare le città. Lariano e Velletri dal canto loro hanno creato un cartellone eventi estivi tutti i giorni nei mesi di luglio e agosto. Labico ha organizzato la festa della birra e della pizza, con oltre 1000 presenze a sera. Tutti questi sono esempi di cose da fare, così da dare opportunità ai giovani ed a chi vuole investire sul nostro territorio. Una volta era Valmontone che si prendeva ad esempio. Ora ammiriamo i paesi limitrofi".

A Valmontone la prospettiva qual è? "È quella di mettere intorno ad un tavolo di confronto persone che abbiano a cuore il bene di Valmontone, uniti dal bene comune per ola Città, nel voler trasformare Valmontone in una Città al pari di altre realtà turistiche. avere una visione del Futuro della Città. E, giorno dopo le elezioni dedichino tempo e professionalità al Comune di Valmontone". Qual è l'identikit del candidato sindaco?

"Il nome del candidato sindaco? ad oggi nella mia testa ed in quella di tantissime altre persone è ben chiaro. Chiarissimo. In questa fase non spetta a me dirlo. Il nome uscirà a nei prossimi giorni".

Dopo tuo padre Egidio i valmontonesi potrebbero avere un altro Calvano in Consiglio?

"Questa scelta spetterà agli elettori".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Le scarpe della Lidl vanno a ruba anche a Frosinone: sold out in pochi minuti

  • Coronavirus, il Lazio resta zona 'gialla' ma Zingaretti emette nuova ordinanza

  • Paliano, è morto l’imprenditore Umberto Schina

  • Omicidio Gabriel, ergastolo al papà Nicola Feroleto

  • Coronavirus, oggi si deciderà se la Ciociaria e il resto del Lazio entreranno in zona arancione o meno

  • Tentato omicidio in viale Mazzini, ecco cosa c'è dietro la tragedia di ieri notte

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento