Valmontone, Cristiano Calvano; la nostra città deve tornare a brillare, oggi è ferma al palo

Si avvicinano a grandi passi le elezioni amministrative anche a Valmontone. Nel 2018 scadranno i 5 anni dell’amministrazione Latini e c’è già chi inizia a muoversi con i giusti tempi per dare il via ad una campagna elettorale che sarà molto lunga...

Cristiano calvano

Si avvicinano a grandi passi le elezioni amministrative anche a Valmontone. Nel 2018 scadranno i 5 anni dell’amministrazione Latini e c’è già chi inizia a muoversi con i giusti tempi per dare il via ad una campagna elettorale che sarà molto lunga ed a dir poco “movimentata”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Cristiano Calvano, manager di professione e figlio dell’amato sindaco scomparso prematuramente Egidio, lancia il patto con Angelo Miele per dare nuovo slancio ad una città ferma al palo da fin troppo tempo. “Valmontone ha bisogno di Miele – ci dice Calvano - oggi, purtroppo dopo quattro anni di nulla, di promesse non mantenute, di soli slogan e manifesti la nostra città, Valmontone, ha bisogno di una guida forte, decisa e sicura. Questi ha un solo nome: Angelo Miele”. E lo stesso Calvano assicura il supporto alla candidatura di Miele: “Ho dato la mia piena disponibilità ad Angelo per cercare, e sono convinto con lui di riuscire, di far tornare alla luce la nostra città che da cinque anni vive nel buio. Ci vogliono progetti di un certo livello che possano rilanciare l’immagine della nostra città a livello nazionale, senza però tralasciare i problemi quotidiani dei cittadini”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Da Colleferro alla serie tv "Doc - nelle tue mani", la storia di Massimo Ciccotti

  • Coronavirus, muore il costruttore Gabriele Cellupica: Sora sotto choc

  • Giovane militare ciociaro muore nel sonno, choc in caserma

  • Picinisco, accoltellato un operaio mentre lavorava nel cantiere per il ripristino della frana

  • Alatri, Giuseppe Mazza muore in un letto di ospedale. Era rimasto ferito in un incidente con la sua moto

  • Torna la Coop a Frosinone: giovedì 29 ottobre l'inaugurazione

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento