Politica

Valmontone, il grande flop della lista la Spiga apre l’ultima settimana di campagna elettorale per l’Agraria

Doveva essere il giorno del grande appuntamento elettorale della lista la Spiga per dare la decisiva spinta al candidato presidente Roberto Pizzuti, invece si è trasformato nel grande flop dell’ultimo mese.

Doveva essere il giorno del grande appuntamento elettorale della lista la Spiga per dare la decisiva spinta al candidato presidente Roberto Pizzuti, invece si è trasformato nel grande flop dell'ultimo mese.

Annunciato da tempo con enfasi l'incontro si sabato scorso a Palazzo Doria (guarda caso sempre in queste stanze solo qualche mese fa si era scritta una delle pagine più scandalose dell'amministrazione Latini con la cottura della pasta senza autorizzazioni alla Presenza del Presidente del PD Orfini) è stato seguito da poche persone. Tolti i candidati della lista si è no si arrivava a 15-20 persone ma soprattutto dei 6 "Capoccioni" del PD e dei Socialisti alla fine sono stati Presenti solo il consigliere regionale Lupi, Carella (il deputato PD della zona) e solo verso la fine è arrivato Marco Vincenzi capogruppo Pd in Consiglio regionale. Dell'Assessore Ricci, del Presidente del Consiglio Leodori e del socialista Oscar Tortosa si sono perse le tracce. La lista appoggiata dalla maggioranza Latini che nonostante le apparenze non è affatto compatta intorno alla figura del Jolly tutto fare Pizzuti ha voluto forzatamente darsi una connotazione di sinistra non campendo che l'università Agraria è un ente dove la politica è sempre entrata di forza ed è sempre stata malvista . Certo la maggioranza attuale sta facendo di tutto per cercare di racimolare qualche voto al Jolly tutto fare, in questi ultimi 30 giorni sono state fatte più opere pubbliche che in un anno e mezzo di precedente amministrazione. Sono state asfaltate le strade e sono nati, dall'oggi al domani, parchi giochi ed aree verdi in zone dall'importante bacino elettorale. Da segnalare anche sabato la pesante assenza della Vicesindachessa Eleonora Mattia che almeno sulla carta dovrebbe essere lo sponsor principale di Pizzuti e che invece di fare campagna elettorale casa per casa si perde nei meandri di Internet a litigare con la Compagna di Partito e di corrente (ancora peggio) Sara Battisti (Segretaria Provinciale del PD di Frosinone) accusandola di non partecipare alla battaglie fatte dal loro partito in passato e rinfacciandole i 300 voti che le portò da Valmontone. Ma ci rendiamo conto come sia arrivata in basso la politica? Soprattutto se la lista la Spiga non dovesse vincere all'Agraria trasformandosi in la Sfiga cosà succederà nella maggioranza Latini? Siamo pronti a scommettere che più di qualcuno avrà dei sassolini da togliersi dalle scarpe.

DF

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Valmontone, il grande flop della lista la Spiga apre l’ultima settimana di campagna elettorale per l’Agraria

FrosinoneToday è in caricamento